Martedì 28 Novembre 2017 - 17:30

Usa, Weinstein accusato di sfruttamento della prostituzione

L'accusa arriva da un'attrice britannica

Un nuovo scandalo colpisce il produttore americano Harvey Weinstein, dopo le decine di denunce per molestie e violenze sessuali da parte di decine di donne del mondo dello spettacolo. L'attrice britannica Kadian Noble ha accusato Weinstein di sfruttamento della prostituzione perché avrebbe reclutato attrici per incontri sessuali dietro promessa di lavoro.

La giovane sarebbe stata approcciata da Weinstein al Majestic Hotel di Cannes, in Francia: lui le avrebbe chiesto di raggiungerlo nella sua camera d'albergo per un provino. Lei andò in quella camera e Weinstein le passò al telefono un produttore della sua società che le consigliò di essere "una brava ragazza e fare tutto ciò che voleva Weinstein": se avesse acconsentito ai suoi desideri, avrebbe lavorato. Quindi lui l'aveva trascinata in bagno e costretta a guardarlo mentre si masturbava.

Poche ore fa, la notizia che il produttore ha dato le dimissioni dalla Directors Guild of America (DGA), la corporazione di registi cinematografici e televisivi statunitensi, che già lo scorso ottobre aveva avviato le pratiche per provvedimenti disciplinari verso di lui.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Film festival di Roma - Red carpet del film "A Few Best Men"

Olivia Newton-John rivela di avere di nuovo il cancro: "Lo sconfiggerò"

Terza battaglia contro i tumori per l'attrice: "Mio marito è sempre lì al mio fianco per sostenermi, ce la farò"

Venezia 75, Italia a bocca asciutta: Leone d'oro a 'Roma', l'amarcord di Cuarón

Willem Defoe e Olivia Colman miglior attore e attrice, il premio per la miglior sceneggiatura va ai fratelli Coen

ITALY-CINEMA-VENICE-FILM-FESTIVAL-MOSTRA

Venezia 75, Andò firma una storia d'arte e mafia con Micaela Ramazzotti

Il regista sceglie la formula del metafilm per parlare del cinema e della sua capacità di indagare il reale

A New York, curvo sul suo bastone, un Burt Reynolds quasi irriconoscibile

Morto Burt Reynolds: l'attore nominato agli Oscar aveva 82 anni

Aveva interpretato il regista porno Jack Horner in 'Boogie Nights - L'altra Hollywood' (1997) di Paul Thomas Anderson