Martedì 29 Agosto 2017 - 18:00

Trenord, capotreno ventenne minacciata col coltello

La giovane ha chiesto il biglietto a un passeggero ed è stata aggredita

Milano, Sciopero personale di Trenord alla Stazione Ferroviaria di Cadorna

Quando gli ha chiesto il biglietto, lui ha iniziato a urlare e a coprirla di insulti e quando ha cercato di allontanarsi, l'ha seguita lungo i vagoni, per poi minacciarla puntandole un coltello allo stomaco. Ennesima aggressione su un treno Trenord. La vittima anche questa volta è stata la giovane capotreno, una ragazza 20enne assunta da poco, che domenica pomeriggio era in servizio sulla tratta Varese-Treviglio. Le è bastato chiedere se avesse il biglietto per scatenare la rabbia dell'aggressore, che l'ha seguita fino all'ultima carrozza e le ha puntato un coltello alla pancia.

Fortunatamente, proprio in quel momento, il treno è arrivato a Legnano e l'uomo ha approfittato dell'apertura delle porte per fuggire. La capotreno ha chiamato la Polfer, ma gli agenti non sono riusciti a rintracciarlo.

Le aggressioni a controllori e personale di bordo sulle linee Trenord sono piuttosto frequenti. Ultimamente un controllore aveva denunciato l'aggressione da parte di un uomo di origine africana.  Poi, però, era emerso che il dipendente di Trenord si era inventato tutto e, addirittura, si era inferto da solo una coltellata alla mano

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Infortunio sul lavoro a Palazzo Reale

Milano, cade dalla scala a Palazzo Reale: muore assistente del pittore Bonalumi

Stava lavorando all'allestimento della mostra quando ha perso l'equilibrio ed è precipitato da circa quattro metri d'altezza

Niccolò Bettarini esce dall'ospedale: "Gli amici mi hanno salvato"

Il figlio di Simona Ventura sta meglio e può tornare a casa dopo l'aggressione davanti alla discoteca milanese "Old Fashion"

Milano, il figlio di Simona Ventura, Niccolò Bettarini, accoltellato fuori alla discoteca Old Fashion

Aggressione Bettarini, il gip: "Gli amici lo hanno salvato dalla morte"

Convalidato il fermo dei 4 indagati, che restano in carcere con l'accusa di tentato omicidio

Niccolò Bettarini accoltellato a Milano: i fermati non rispondono al gip

Il legale di uno dei giovani ora in carcere: "Non sapeva che il ragazzo picchiato fosse il figlio di Bettarini. Vuole chiedere scusa"