Martedì 10 Luglio 2018 - 07:30

Anche il coach fuori dalla grotta: tutti salvi i "cinghialotti" thailandesi

I dodici ragazzi e il loro allenatore sono finalmente liberi: finito l'incubo di Tham Luang

Thailandia, continuano le operazioni di recupero nella grotta

La Thailandia (e il mondo) tirano finalmente un sospiro di sollievo: anche l'allenatore della squadra dei Wild Boars è stato recuperato dalla grotta di Tham Luang. Straordinario il risultato della terza fase di salvataggio: nel giro di circa otto ore i soccorritori sono riusciti a recuperare i quattro ragazzi ancora intrappolati nella caverna e il loro mister, che aveva scelto di uscire da quell'incubo per ultimo.

Tutti gli adolescenti, di età compresa tra gli 12 e i 16 anni, e il loro coach venticinquenne, rimasti intrappolati dal 23 giugno (17 giorni) nella caverna, sono liberi. "Abbiamo intenzione di farli uscire tutti oggi", aveva detto il responsabile dell'intervento Narongsak Osottanakorn. L'obiettivo è stato raggiunto: la squadra di sub impegnata nel salvataggio -  la stessa che domenica ha recuperato i primi quattro ragazzini - ha accompagnato fuori dalle grotte l'allenatore Ekkapol Chantawong.

I ragazzi tratti in salvo tra domenica e lunedì, otto in tutto, "sono in uno stato mentale buono - ha detto dall'ospedale di Chiang Rai Jesada Chokedamrongsuk, segretaria permanente del ministero della Salute pubblica - Nessuno di loro ha la febbre". Jesada ha aggiunto che il gruppo è stato sottoposto a radiografie e esami del sangue, aggiungendo che due presentavano sintomi sospetti di polmonite, ma hanno ricevuto antibiotici e "stanno bene". Inoltre, ha riferito che il gruppo può mangiare, muoversi e parlare. "Dovranno rimanere in ospedale per una settimana per aspettare i loro risultati e vedere se qualcosa cambia", ha concluso Jesada.

Thongchai Lertwilairattanapong, ispettore generale del ministero della Sanità pubblica, ha spiegato che i primi quattro ragazzi usciti domenica stanno mangiando: "Chiedono anche del cioccolato". I ragazzi rimangono in quarantena, ma alcuni genitori sono riusciti a vedere i loro bambini attraverso il vetro.

La Thailandia si è mobilitata per salvare la squadra "Wild Boars" ('i cinghialotti', così vengono chiamati) rimasta intrappolata a Tham Luang più di due settimane fa a causa delle pesanti piogge che hanno allagato e bloccato le vie di uscita.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump

Summit a Helsinki, Putin: "No interferenze in elezioni Usa". Trump: "Russiagate è una farsa"

Storico vertice nel palazzo presidenziale. Dal Russiagate alla Siria: tanti i nodi da sciogliere