trump

Pagina 1 di 112
Domenica, Settembre 9, 2018 - 10:30

Trump sfida Apple: "Fabbricate negli Stati Uniti"

La guerra dei dazi tra Washington e Pechino, potrebbe colpire anche Apple che realizza in Cina la maggior parte dei suoi dispositivi. Alle preoccupazioni del colosso di Cupertino su possibili rincari replica il presidente americano Donald Trump: "C'è una facile soluzione che comporterebbe zero tasse e incentivi fiscali. Fabbricate i vostri prodotti ibegli Stati Uniti invece che in Cina", il tweet del capo della Bianca. Un messaggio esplicitamente rivolto all'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, che ha recentemente definito i dazi voluti dal tycoon come "tasse sul consumatore".

Giovedì, Settembre 6, 2018 - 11:45

Usa, nuova indagine sui colossi web

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha reso noto che indagherà sui sospetti di posizione dominante e di "parzialità intenzionale" da parte dei social network. La notizia giunge dopo che, qualche giorno fa, il presidente Donald Trump ha accusato i giganti del web di censurare e sopprimere le voci conservatrici, favorendo le opinioni progressiste. L'annuncio da parte del Procuratore generale Jeff Sessions è arrivato al termine di un'audizione alla commissione intelligence del Senato americano della numero due di Facebook e del fondatore di Twitter, nel corso della quale i due manager hanno rassicurato sugli sforzi che faranno per evitare ingerenze dall’estero sulle elezioni americane di medio termine

Martedì, Settembre 4, 2018 - 20:15

Raid aerei in Siria, inascoltato l’appello di Trump

In Siria inascoltato l'avvertimento di Donald Trump: aerei da guerra russi stanno bombardando la provincia di Idlib, dopo tre settimane di pausa. Il capo della Casa Bianca si era appellato al presidente Bashar al-Assad: "Non attacchi Idlib, eviti una nuova tragedia umanitaria". Almeno 10 i cacciabombardieri entrati in azione contro l'ultima roccaforte dei ribelli dove vivono circa tre milioni di persone, un terzo sfollati da altre regioni del Paese. I raid potrebbero preparare l'offensiva di terra dell'esercito siriano. Il ministro degli Esteri francese Le Drian lancia l'allarme: "Possibile un attacco chimico condotto dal regime siriano nella regione".

Martedì, Settembre 4, 2018 - 11:15

Siria, Trump avverte Assad: "Evitare nuova tragedia"

Donald Trump lancia un avvertimento al presidente siriano Bashar al-Assad e lo invita a non provocare una nuova tragedia umanitaria in Siria: "Non deve attaccare la provincia di Idlib. Russi e iraniani farebbero un grave errore partecipando a questa potenziale tragedia umana. Centinaia di migliaia di persone potrebbero essere uccise", scrive su Twitter il capo della Casa Bianca. L'avvertimento dopo l'annuncio del ministro degli Esteri siriano di un summit trilaterale tra Russia, Iran e Turchia, in programma il 7 settembre, sul conflitto di Idlib.

Venerdì, Agosto 31, 2018 - 07:30

Trump verso nuovi dazi alla Cina

Il presidente Donald Trump dovrebbe confermare un piano per imporre dazi alla Cina per oltre 200 miliardi di dollari. L'annuncio ufficiale, secondo quanto riferiscono i media americani, dovrebbe arrivare la prossima settimana. Cittadini e società americane possono esprimersi fino al prossimo 6 settembre, in una valutazione pubblica sul progetto messo a punto dall'amministrazione di Washington. Dure le ripercussioni sui mercati con listini americani che hanno chiuso tutti in calo per il rischio di una guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina.

Mercoledì, Agosto 29, 2018 - 18:00

Usa, Trump: “Violenza se vincono democratici”

Se i democratici vinceranno le elezioni di medio termine a novembre, gli Stati Uniti saranno ribaltati con violenza. È quanto avrebbe affermato il presidente americano, Donald Trump, durante un incontro a porte chiuse con i leader evangelici alla Casa Bianca. Una registrazione audio sarebbe però filtrata ai media statunitensi. “Capovolgeranno tutto ciò che abbiamo fatto e lo faranno in modo rapido e violento”, avrebbe detto Trump.

Mercoledì, Agosto 29, 2018 - 12:30

Trump avverte le tech companies: "Devono stare attente"

Le aziende tecnologiche nel mirino di Donald Trump. Il presidente americano ha infatti accusato Google, Facebook e Twitter di diffondere fake news. "Credo che Google si sia davvero approfittato di molte persone e credo che questa sia una cosa molto grave", ha detto il tycoon dallo Studio Ovale aggiungendo poi che Google, Twitter e Facebook "farebbero meglio a stare attenti, perché non possono fare ciò che fanno alla gente". "Abbiamo letteralmente migliaia e migliaia di lamentele che ci arrivano... Quindi credo che Google, Twitter e Facebook stiano davvero in acque pericolose e devono stare attenti", ha aggiunto il presidente americano.

Mercoledì, Agosto 29, 2018 - 12:00

Google a Trump: "Non manipoliamo l'opinione pubblica"

Google risponde a Donald Trump. I risultati delle ricerche "non sono usati per fissare un'agenda politica e non hanno pregiudizi nei confronti di nessuna ideologia politica", ha dichiarato un portavoce replicando all'attacco del presidente americano che aveva accusato il motore di ricerca di essere "truccato", affermando che i risultati delle ricerche con le parole "Trump News" mostrano solo notizie dei media che diffondono bufale. La risposta arriva dopo l’attacco ai motori di ricerca che ha seguito quello a media e social.

Lunedì, Agosto 27, 2018 - 19:45

Trump boccia il comunicato che ricorda McCain

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha bocciato l'idea di diffondere un comunicato ufficiale per ricordare il senatore americano John McCain. La decisione, come riferisce il Washington Post citando fonti vicine all'entourage presidenziale, è stata presa dal tycoon nonostante la pressione da parte del suo staff per diffondere un comunicato dove McCain viene definito "eroe". Una soluzione che però non ha convinto Trump, che ha preferito un tweet più istituzionale: "Le più profonde condoglianze e rispetto alla famiglia del senatore John McCain. I nostri cuori e le nostre preghiere sono con voi".

Sabato, Agosto 25, 2018 - 11:45

Da Trump stop a 200 milioni di aiuti ai palestinesi

Il governo statunitense di Donald Trump ha annunciato la cancellazione di 200 milioni di dollari in aiuti destinati inizialmente ai palestinesi in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza. "Soldi che - fanno sapere dal Dipartimento di Stato - andranno ad altri programmi". Un alto funzionario del dipartimento di Stato ha spiegato che la decisione, presa "sotto la direzione del presidente", è arrivata dopo una revisione dei programmi di aiuto nei Territori palestinesi e "tiene conto delle sfide che la comunità internazionale deve affrontare per fornire assistenza a Gaza, dove Hamas deteriora una situazione umanitaria ed economica giù disastrosa"

Pagine