Istat

Pagina 1 di 77
Martedì, Giugno 19, 2018 - 22:45

Istat: crescono i consumi, resta divario Nord-Sud

Nel 2017 la spesa media di una famiglia italiana è stata di 2.564 euro, con un aumento dell'1,6% rispetto all'anno precedente. Lo comunica Istat, osservando che “sebbene si confermi in crescita per il quarto anno consecutivo, la spesa media mensile familiare rimane al di sotto dei 2.640 euro del 2011, anno cui hanno fatto seguito due di forte contrazione (-6,4% in totale)”. Considerando la ripresa della dinamica inflazionistica la spesa in termini reali subisce un rallentamento e si registra un aumento del divario tra Nord e Sud: il gap è di 800euro.

Mercoledì 13 Giugno 2018 - 17:00

Culle vuote in Italia. Nel 2017 il minimo storico in 156 anni

I dati angrafici Istat. Siamo quasi 60,5 milioni: 105 mila in meno del 2016. Poco più di 5 milioni gli stranieri. Il ministro Fontana: "Dato pessimo"

Giovedì, Maggio 31, 2018 - 19:30

Istat, cresce il numero degli occupati

Risultato record sul fronte dell'occupazione: secondo l'ultima fotografia scattata dall'Istat, nel mese di aprile il numero degli occupati, che raggiunge la cifra record di 23 milioni e 200mila, ha superato per la prima volta il livello pre-crisi del 2008. Rimane stabile, invece, il tasso di disoccupazione all'11,2% mentre sale quella giovanile che si attesta intorno al 33,1%. A mantenere stabile il tasso di disoccupazione è anche il calo del numero degli inattivi, che tocca il minimo storico.

Martedì, Maggio 22, 2018 - 19:45

Istat, il Pil italiano crescerà dell'1,4%

L'Istat conferma le previsioni sulla crescita italiana: nel 2018 l'aumento del Pil si attesterà all'1,4 per cento, sostenuto dal buon andamento della domanda interna. Migliora il mercato del lavoro con un incremento dell'occupazione dello 0,8 per cento e una progressiva, ma lenta, diminuzione del tasso di disoccupazione (10,8 per cento). Nei prossimi mesi è prevista una graduale risalita dell'inflazione verso l'1 per cento. Preoccupa la produttività del lavoro, attesa aumentare dello 0,6 per cento a fronte, però, di un incremento dell’1,3 per la Germania e dell’1,2 per la Francia

Martedì 22 Maggio 2018 - 10:30

Lavoro, nel 2018 cala disoccupazione. Occupati in aumento dello 0,8%

Continua il miglioramento della situazione iniziato nel 2017. Ma i livelli europei sono ancora lontani

Mercoledì, Maggio 16, 2018 - 18:30

Italiani sempre più vecchi e soli: la fotografia dell'Istat

L'Italia è il secondo Paese più vecchio al mondo dopo il Giappone, con una stima di 168,7 anziani ogni 100 giovani: è la fotografia scattata dall'Istat nell'ultimo rapporto annuale. Più vecchi ma anche più soli: per il terzo anno consecutivo la popolazione diminuisce e perde 100mila persone rispetto all'anno precedente, complice la diminuzione delle nascite e l'aumento dei laureati che lasciano il Paese. Sul fronte del lavoro l'Istat consegna la maglia nera al Sud. Spariscono artigiani e operai e aumentano gli impiegati.

Mercoledì, Maggio 2, 2018 - 18:00

Istat, in calo la disoccupazione giovanile

Si conferma il trend in discesa della disoccupazione giovanile nel nostro Paese, ai minimi dal dicembre 2011. Secondo l'Istat, a marzo il tasso tra i 15 e i 24 anni è sceso al 31,7%, in calo dello 0,9% rispetto a febbraio, ma molti dei nuovi lavori sono precari. Il tasso di disoccupazione generale resta stabile all'11%. Bolzano, Bologna e Milano le città dove c'è più lavoro, fanialini di coda Caltanisetta, Foggia e Reggio Calabria. Sempre secondo l'Istat, in crescita il Pil che nel primo trimestre dell'anno è aumentato dello 0,3% rispetto al periodo precedente e dell'1,4% rispetto a un anno fa

Venerdì 27 Aprile 2018 - 16:45

Istat, 7,3 milioni di poveri, ma il Paese continua a migliorare

Il rapporto sui dati 2016. Cresce la produttività ma cala il numero delle imprese. Bene l'aspettativa di vita: 82,4. Male l'istruzione

Giovedì, Aprile 12, 2018 - 07:45

Istat, oltre il 50% delle famiglie senza lavoro è al Sud

Sono 1 milione e 70 mila le famiglie senza redditi di lavoro in Italia nel 2017. Un dato in calo dell'1,38 % rispetto all'anno precedente. Lo rivelano le tabelle Istat. Tendenza opposta però nel mezzogiorno dove risiedono più della metà dei nuclei in questa condizioni, circa 600 mila, con un aumento del 2,21% rispetto al 2016. In queste famiglie il reddito deriva da altre fonti, rendite o pensioni, e non da un impiego. Sono 545 mila le famiglie (con coniugi o conviventi tra i 25 e i 64 anni), in cui la donna risulta occupata a tempo pieno o part time mentre l'uomo non porta a casa alcun reddito da lavoro.

Venerdì, Aprile 6, 2018 - 19:15

Istat: "Prosegue crescita, ma lieve frenata"

Il futuro dell'economia italiana "registra una lieve flessione rimanendo comunque su livelli elevati che suggeriscono il proseguimento della fase di crescita dell'economia". Così i dati dell’indicatore anticipatore dell'Istat: si registrano "lievi segnali di decelerazione", anche se "migliorano i consumi e il potere di acquisto". L'Istat evidenzia ancora che la fiducia delle famiglie rimane "elevata" mentre quella delle imprese manifatturiere "manifesta alcuni segnali di peggioramento". Secondo quanto riferito dall'Istat, "la diminuzione del tasso di disoccupazione italiano procede con una velocità più contenuta rispetto a quella registrata nei paesi dell'area euro arrivando a meno 0,6 punti percentuali rispetto a un anno fa.

Pagine