Giovedì 28 Dicembre 2017 - 10:30

Susa, rifiuta di lavorare a San Silvestro: trasferita a 100 km di distanza

E' successo ad una dipendente dell'Eurospin

Si rifiuta di lavorare la domenica di San Silvestro e viene spedita in un'altra sede a 100 chilometri di distanza da casa. E' successo ad una dipendente del supermercato Eurospin di Susa, in provincia di Torino. La 40enne, secondo quanto riporta La Stampa, avrebbe solamente esercitato il suo diritto al riposo domenicale, previsto dal vecchio contratto a tempo indeterminato. Una presa di posizione non gradita dall'azienda, che, per tutta risposta, le dice di andare a lavorare per una settimana a Cuorgnè, con orari decisamente scomodi (16.30-20.30) per lei che dovrebbe tornare a casa in macchina.

Sul caso si sta ora muovendo la Cisl Fisascat. "Non è la prima volta che questo marchio della grande distribuzione si comporta in maniera ostile con chi non vuol lavorare la domenica e ha tutti i diritti per farlo - dichiara il referente torinese Sabatino Basile, sempre secondo quanto riporta il quotidiano -. Il fascicolo di questa vicenda è già stato consegnato ai nostri avvocati, perché non finisce certo qui".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Moschea di viale Jenner

Torino, 26enne uccide patrigno a colpi di pistola e poi chiama carabinieri

La discussione per futili motivi è iniziata a cena, il 26enne si è procurato una pistola e ha colpito il 59enne sparandogli più volte

Daisy Osakue, campionessa azzurra di origine nigeriana aggredita

Aggressione Osakue, cure al cortisone: l'atleta rischia di saltare gli Europei

La giovane campionessa nel lancio del disco, colpita a un occhio da un uovo, forse dovrà dire addio a Berlino per le norme antidoping

Daisy Osakue, campionessa azzurra di origine nigeriana aggredita

Aggressione a Osakue, la Procura di Torino indaga per lesioni senza aggravante razziale

L'atleta azzurra, di origini nigeriane, colpita al volto da un uovo lanciato da un'auto in corsa. Non si esclude nessuna ipotesi dato che si sono verificati altri casi simili e le vittime non erano di colore

Champions League, panico a Torino in piazza San Carlo: tifosi della Juve in fuga

Torino, spray in piazza San Carlo: arrestato quinto componente della banda

Nel 2017 durante la proiezione della finale di Champions tra Juve e Real Madrid, scatenarono il panico causando la morte di una donna e il ferimento di oltre 1500 persone