Domenica 19 Novembre 2017 - 10:15

Si suicida il generale Guido Conti. Nell'ultima lettera: "Mi sento in colpa per le vittime di Rigopiano"

Si è tolto la vita con un colpo alla testa ed è stato trovato morto venerdì scorso a Sulmona

Rigopiano, si continua a scavare sotto la neve

"Da quando è accaduta la tragedia di Rigopiano la mia vita è cambiata. Quelle vittime mi pesano come un macigno. Perché tra i tanti atti, ci sono anche prescrizioni a mia firma". Il senso di angoscia lo ha logorato e alla fine ucciso. Con un colpo alla testa si è tolto la vita l'ex generale dei carabinieri forestali Guido Conti, 58 anni, trovato morto venerdì scorso a Sulmona. Lo hanno trovato nella sua auto parcheggiata alle pendici del monte Morrone.

Ulteriori conferme sono arrivate dai carabinieri dell'Aquila, sia sul luogo della tragedia che dalle testimonianze rese da familiari e amici. Dopo il suicidio, sono state infatti trovate due lettere: in quella indirizzata ai suoi familiari, inviata all'AdnKronos, descriveva del suo senso di colpa e della disperazione quando parla della vicenda di Rigopiano.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, sei stanze della Reggia sequestrate dopo crollo intonaco

Domenica scorsa crollata una parte dell'intonaco del soffitto settecentesco, senza causare feriti

Ryanair strike

Trasporti, venerdì nero per gli aerei. Dopo Ryanair scioperi a catena

Possibili disagi per i passeggeri. Protestano le principali compagnie: da Vueling ad Alitalia

Processo omicidio Piscaglia, in aula il presunto assassino Padre Graziano

Caso Guerrina, condannato padre Gratien ma pena ridotta

In primo grado, il 24 ottobre del 2016, la Corte d'assise di Arezzo lo aveva condannato a 27 anni di reclusione. Il sacerdote: "Giustizia razzista"

FILE PHOTO: The headquarters of the European Medicines Agency (EMA), is seen in London

Ema, Lorenzin: "Se Amsterdam in ritardo verificare se assegnazione ancora valida"

Il ministro della Saluta riporta alcune indiscrezioni da Londra e Bruxelles