Domenica 12 Agosto 2018 - 13:30

Scontro nel governo sulla leva obbligatoria. Salvini la rivuole, Trenta: "Idea romantica ma superata"

Il vicepremier l'ha promessa in un comizio a Lesina. Ma la titolare della Difesa frena: "I nostri militari sono professionisti"

Nuove tensioni nel governo gialloverde. Questa volta il ministro dell'Interno Matteo Salvini e la ministra della Difesa Elisabetta Trenta si sono scontrati sul tema della leva obbligatoria. Se il leader del Carroccio ne ha promesso la reintroduzione in un comizio nel Foggiano, la collega ribadisce il suo no deciso.

"Facciamo bene a studiare i costi, i modi e i tempi, se come e quando reintrodurre per alcuni mesi il servizio militare, il servizio civile, per i nostri giovani. In modo che imparino un po' di educazione che mamma e papà non riescono a insegnarti", ha annunciato in modo provocatorio il vicepremier sabato da Lesina. Portando Trenta a rispondere: "È una idea romantica ma i nostri militari sono e debbono essere dei professionisti e su questo aspetto è d'accordo anche Salvini".

La stessa ministra si era già espressa sul tema: "Se ne parla sempre molto bene, ma credo che non sia al passo con i tempi. Non abbiamo più le truppe che vengono dalle Alpi, non c'è più bisogno di tanti soldati tutti insieme".

L'obbligatorietà della leva fu cancellata nel 2004, durante il secondo governo Berlusconi, di cui la Lega di Umberto Bossi era parte integrante. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Crollo Genova, i vigili del fuoco proseguono ispezione area ponte

Genova, Mit e Autostrade nel mirino. Pressing per dimissioni Ferrazza

Bufera sull'architetto alla guida della commissione d'inchiesta del ministero

Genova, crollo Ponte Morandi: le case evacuate della zona rossa sotto al ponte

Genova, M5S: "Forza Italia e Pd hanno favorito i concessionari autostradali"

Per i pentastellati "sono stati proprio i governi di centrodestra e centrosinistra a costruire un sistema insano"

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, Governo all'opera: studia 'piano Giorgetti' e dialoga con Fi

La proposta del sottosegretario alla presidenza del Consiglio: "Non riguarderà solo autostrade e ponti ma anche le scuole. Sarà un'operazione di manutenzione senza precedenti"

Genova, crollo Ponte Morandi: Matteo Salvini sul luogo del disastro

Autostrade, l'ipotesi nazionalizzazione agita il governo e la Lega

Fa discutere anche il voto del Carroccio, nel 2008, a favore della conversione del decreto 'Salva Benetton'