Lunedì 10 Settembre 2018 - 18:30

Christillin: "Caso Williams? Forzato parlare di sessismo"

Secondo la campionessa, gli arbitri userebbero pesi diversi nel giudicare le partite di uomini e donne. Ecco cosa ne pensa la storica madrina delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006

Il litigio di Serena Williams con l\'arbitro nella finale degli Us Open

Le immagini di Serena Williams che litiga con l'arbitro durante la finale degli Us Open hanno fatto il giro del mondo. La campionessa americana si è lamentata apertamente di un comportamento sessista da parte degli arbitri nel tennis, che a suo dire userebbero pesi diversi nel giudicare le partite di uomini e donne. Un'accusa forte, che negli Stati Uniti ha fatto e continua a far discutere e che ha riportato d'attualità anche in Italia il tema del sessismo nel mondo dello sport. LaPresse ne ha parlato con Evelina Christillin, membro aggiuntivo della Uefa nel Consiglio della Fifa, donna di sport e storica madrina delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006.

Che idea si è fatta del caso Serena Williams, pensa anche lei si sia trattato di un caso di sessismo?
"Come prima reazione direi che non importa se si è uomini o donne: l'arbitro non lo si insulta. Quando è accaduto al mio carissimo amico Gigi Buffon (in Champions League, ndr) si è beccato 3 giornate di squalifica e sanzioni morali in generale, nonostante sia un monumento dello sport".

Pensa che le accuse di Serena siano state dettate più che altro da una normale frustrazione sportiva?
"Io credo che Serena Williams, nonostante la classe e l' esperienza che la contraddistingue, questa volta abbia perso un po' la testa. Capisco la furia del momento, ma non la approvo. Da li ad arrivare a dire di aver difeso le donne, mi sembra una categoria un po' siderale avendo preso anche 1 milione e 800mila dollari di premi".

Eppure l'America si è spaccata fra chi è dalla parte di Serena Williams e chi no. Come se lo spiega?
"Negli Usa la questione del sessismo è molto più sentita, al di là dello sport. È una cosa che tocca tutti i mondi, basta pensare alle recenti dimissioni del presidente della Cbs (accusato di molestie, ndr). Fra l'altro lì c'è stato uno scandalo come quello delle giovani ginnaste e credo sia normale che su questo argomento la pelle sia più scorticata e viva".

Recentemente lei si è esposta in prima persona sul caso del calcio femminile in Italia e la querelle fra la Federcalcio e la Lega Dilettanti finita nei tribunali sportivi. E' un caso di sessismo anche questo?
"Mi sono esposta molto e mi sono schierata dalla parte delle donne e nella fattispecie delle calciatrici. Senza nulla togliere ai Dilettanti, credo che il calcio femminile italiano meriti una dignità e una statura diversa. Sono le uniche che si sono qualificate ai Mondiali del prossimo anno e dare loro lo status di professioniste che garantisce ferie, maternità, malattia e uno stipendio adeguato sia il minimo che si possa fare".

In generale, al di là del caso del calcio femminile, quale è la situazione in Italia per quanto riguarda la parità di genere in ambito sportivo?
"Per attenzione mediatica in alcuni sport lo spazio e l'attenzione per le donne è pari a quello degli uomini. Da questo punto di vista le donne hanno tutto il mio appoggio, anche nelle battaglie a viso aperto. Ne faccio una questione di parità".
 

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tennis: Novak Djokovic vs Juan Martin del Potro

Us Open, a New York, trionfa Novak Djokovic, Del Potro battuto in tre set

Niente da fare per l'argentino di fronte allo strapotere fisico del serbo: 6-3, 7-6, 6-3. L'azzurro Musetti battuto nella finale junior

Us Open Jr, Musetti sconfitto in finale dal brasiliano Wild

Niente da fare per il 16enne di Carrara

Tennis, Us Open a New York: Serena Williams ko e litiga con il giudice

Us Open, Serena Williams litiga con l'arbitro e perde la finale con la giapponese Naomi Osaka

Trionfo, 6-2, 6-4, per la giapponese che vince il suo primo slam. Serena finisce in lacrime e dà del ladro all'arbitro: multa da 17mila dollari

Us Open,Djokovic e' in semifinale incontrera' Nishikori

Tennis, Us Open: la finale sarà Del Potro-Djokovic

Il serbo non ha lasciato scampo al giapponese Kei Nishikori