Lunedì 12 Febbraio 2018 - 10:15

Sanremo, Malgioglio e il premio a Milvia: "Ho vinto io il Festival"

È stato lui a lanciare la proposta del riconoscimento alla carriera alla cantante. "E' come se avessi vinto un Oscar"

Cristiano Malgioglio

"Io ho vinto Sanremo. L'ho vinto perché grazie a quello che avevo sostenuto io è stato dato un premio alla carriera a Milva. E' stata la più grande vittoria di tutta la mia vita, come se avessi vinto un Oscar. E quel momento nella quarta puntata ha fatto lo share più alto di tutto il festival. Mi sono commosso, è stato un piccolo miracolo, questa donna ha dato tanto all'arte, è stata diretta dai più grandi direttori d'orchestra, ha respirato per oltre 50 anni l'aria di tutti i palcoscenici, canta in love lingue, ha imparato il tedesco e il greco". Così Cristiano Malgioglio, intervenuto ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus. È stato lui a lanciare al direttore artistico del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni, e alla commissione artistica della Rai che si è occupata della kermesse canora, la proposta di assegnare un premio speciale alla Carriera a Milva. Che è stata interprete di alcune delle sue canzoni.

"Ha fatto più festival di Sanremo lei che tutte le altre donne. Un premio per lei era dovuto. Non c'è nessuna donna nel mondo dello spettacolo italiano che ha fatto quello che ha fatto Milva. Fosse nata in America avrebbe già una statua al Metropolitan. Sono molto felice", ha aggiunto. 

Poi commentando il Festival, ha detto: "Annalisa mi è piaciuta, bella voce e bel personaggio. La canzone di Moro e Meta è gradevole, ma non fa parte delle mie corde. Straordinaria Ornella Vanoni. E' stata molto elegante, quando è arrivata lei si è mangiata tutti. Peccato per quel duetto con Preziosi. Io sono pazzo di lui, fossi donna le farei una grande dichiarazione d'amore, ma uno che duetta con una diva come la Vanoni deve fare il cantante, non l'attore", ha concluso Malgioglio.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giffoni Film Festival 2016

Niccolò Agliardi: "Oggi sono cantautore senza vergogna"

L'artista dalle mille sfaccettature si racconta in 'Resto'

LUCIO BATTISTI

Vent'anni fa la morte di Lucio Battisti, il poeta riservato che ha cantato un'epoca

Il 9 settembre 1998 se ne andava uno dei pilastri della musica italiana. Da 'Mi ritorni in mente' a 'Il mio canto libero', passando per 'Sì, viaggiare': troppi i successi che hanno influenzato generazioni

Bernabei

Musica, Bernabei torna ‘Senza filtri’: Non li uso neanche su Instagram

E il cantante non esclude l’ipotesi Festival di Sanremo

Il rapper milanese Ernia torna con il nuovo disco '68

Sonorità rap, black, funk, trap, melodie vocali e metriche precise e dirette per 12 tracce disponibili dal 7 settembre