Sabato 10 Febbraio 2018 - 10:45

Sanremo, è la notte della finalissima: ospiti Mannoia e Pausini

È anche l'ultima opportunità dei 20big di convincere la giuria e vincere la kermesse

Festival di Sanremo 2018, quarta serata

Laura Pausini, il trio Nek-Pezzali-Renga, Fiorella Mannoia e Antonella Clerici. Tutti confermati gli ospiti per l'ultima serata del Festival di Sanremo, e la scaletta non dovrebbe cambiare di molto: "Sorprese negli ospiti per la serata di sabato? Sì, ci sarà qualcosina, ma poca roba - assicura Baglioni - Evitiamo sorprese così finiamo prima", scherza con i giornalisti.

Insomma, se Virginia Raffaele giovedì sera è spuntata in platea per poi salire sul palco, nessun indizio lascia presagire che succederà la stessa cosa con Rosario Fiorello, che rumors mai confermati - ma nemmeno mai smentiti - danno come pronto a tornare per la chiusura dell'edizione baglioniana. "Fiorello non è pervenuto, ha il problema di mettersi d'accordo con Orfeo sul compenso", scherza il direttore-conduttore, riferendosi alla battuta dello showman sui 'bitcoin' con cui sarebbe stato pagato dalla Rai.

Laura Pausini, invece, ci sarà: come annunciato, curata la laringite che le aveva impedito di essere sul palco martedì, la cantante romagnola si esibirà a 25 anni da 'La solitudine' che vinse il Festival nella sezione novità e diede il via alla sua carriera.

Ma sarà soprattutto l'ultima chance per i 20 big in gara di esibirsi e conquistare il favore delle giurie: la demoscopica, la sala stampa dell'Ariston Roof, la giuria di qualità e il televoto. I favoriti, dopo la polemica sul brano, sembrano essere Ermal Meta e Fabrizio Moro, con la loro 'Non mi avete fatto niente' contro il terrorismo, ma i bookmakers hanno visto crollare anche le quote de Lo Stato sociale, con la loro allegria e la straordinaria vecchia che balla.

Sullo sfondo, o per meglio dire tutto intorno, gli omaggi alla musica italiana e le canzoni di Baglioni, un po' filo conduttore di queste serate, tanto da scatenare decine di battute sui social sul protagonismo del cantautore romano. Ma da 'Piccolo grande amore' a 'Poster', le sue strofe le cantano e le conoscono tutti. E gli ascolti lo dimostrano.

Scritto da 
  • Dalle nostre inviate Antonella Scutiero e Chiara Troiano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giffoni Film Festival 2016

Niccolò Agliardi: "Oggi sono cantautore senza vergogna"

L'artista dalle mille sfaccettature si racconta in 'Resto'

LUCIO BATTISTI

Vent'anni fa la morte di Lucio Battisti, il poeta riservato che ha cantato un'epoca

Il 9 settembre 1998 se ne andava uno dei pilastri della musica italiana. Da 'Mi ritorni in mente' a 'Il mio canto libero', passando per 'Sì, viaggiare': troppi i successi che hanno influenzato generazioni

Bernabei

Musica, Bernabei torna ‘Senza filtri’: Non li uso neanche su Instagram

E il cantante non esclude l’ipotesi Festival di Sanremo

Il rapper milanese Ernia torna con il nuovo disco '68

Sonorità rap, black, funk, trap, melodie vocali e metriche precise e dirette per 12 tracce disponibili dal 7 settembre