Venerdì 13 Luglio 2018 - 18:30

Russiagate, 12 spie russe incriminate per hackeraggio di email dei democratici

L'accusa formulata dal procuratore speciale Robert Mueller, che indaga sulle presunte interferenze russe nel voto del novembre 2016

Dodici ufficiali dell'intelligence russa sono stati incriminati da un grand jury per aver hackerato le e-mail del Partito Democratico prima delle elezioni presidenziali Usa del 2016. Lo ha annunciato il viceprocuratore generale, Rod Rosenstein. L'accusa è stata formulata dal procuratore speciale Robert Mueller, che sta indagando sul Russiagate, le presunte interferenze russe nel voto del novembre 2016.

Il viceprocuratore generale Rosenstein ha spiegato ai giornalisti che le spie russe sono accusate di "aver cospirato per interferire con le elezioni presidenziali del 2016". "Undici degli imputati sono accusati di aver cospirato per hackerare computer, rubare documenti e pubblicarli con l'intento di interferire con le elezioni", ha detto. "Uno di loro e un dodicesimo imputato sono accusati di aver cospirato per infiltrarsi nei computer degli enti coinvolti nell'amministrazione delle elezioni".

Rosenstein ha rivelato inoltre che i servizi segreti russi hanno rubato dati su 500mila elettori statunitensi dopo aver hackerato le email del comitato elettorale statunitense. Il viceprocuratore generale ha detto di aver informato il presidente Donald Trump sull'accusa prima dell'annuncio.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Enzo Moavero Milanesi in visita al Cairo

Libia, assaltata sede Noc a Tripoli. Moavero a Bengasi vede Haftar

Due morti nell'attentato. Il ministro degli esteri italiano in visita dal generale

Elezioni generali in Svezia

Svezia, arginata l'estrema destra sovranista. Ma dalle urne esce un pareggio

Centrosinistra e centrodestra sono praticamente alla pari. Il premier Lofven apre. Risposta tranchant dei Moderati. Esultano gli xenofobi

FILES-US-ENTERTAINMENT-MEDIA-TELEVISION-HARASSMENT

Molestie, accuse contro il numero uno della CBS: si dimette Moonves

La rete televisiva donerà 20 milioni di dollari per il movimento #MeToo

Elezioni generali in Svezia

Elezioni Svezia, in equilibrio centrosinistra e centrodestra. Estrema destra al 17,6%

I dati al 99,5% dello scrutinio. I socialdemocratici al 28,4%. Tengono i Moderati. Tensione ai seggi