Venerdì 09 Febbraio 2018 - 09:45

PyeongChang 2018, cerimonia di apertura con la sorella di Kim, sgarbo degli Usa

Un tentativo diplomatico contro tensioni e conflitti internazionali, ma Pence diserta la cena coi dirigenti delle due Coree

Cerimonia di Apertura dei XXIII Giochi olimpici invernali

Con i fuochi d'artificio ha preso il via la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di PyeongChang allo Stadio olimpico. Gli atleti sudcoreani e nordcoreani hanno sfilato insieme dietro una bandiera bianca con il disegno in blu della penisola coreana, a rappresentare la Corea unita. Gli atleti indossano tutti un cappotto lungo bianco con una unica parola scritta sulla schiena, 'Korea', accompagnati da una canzone folk tradizionale, l'Arirang.

Quello che sfila è il tentativo diplomatico di far giocare insieme tensioni e conflitti internazionali. Doppia stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in  e Kim Yo-Jong, la sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un. E' la prima volta dal 1953 che un membro della famiglia Kim al potere in Corea del Nord mette piede su suolo sud-coreano.

 

Loading the player...

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ha però saltato la cena prima della cerimonia in cui avrebbe dovuto essere seduto al tavolo con Moon Jae-in e il capo di Stato cerimoniale del Nord, Kim Yong-nam. Il portavoce della Blue House sudcoreana ha fatto sapere che Pence "è arrivato in ritardo", ha scambiato i saluti "con quelli seduti al tavolo principale, e se ne è andato senza sedersi". 

Loading the player...

Lo slogan evocativo della cerimonia, che si tiene in uno stadio senza copertura e che verrà smontato dopo i Giochi, è 'Peace in motion'. La sfilata, diretta da Yang Jung- ung, appassionato di Shakespeare, si muove sul tema dell'avventura di cinque bambini che rappresentano i cinque anelli olimpici e i cinque elementi dell'universo (fuoco, acqua, legno, metallo e terra).

Tutto è  in chiave 'k-pop', musica popolare coreana: al centro dello stadio si sono esibiti 371 suonatori e danzatori Janggo con tamburi che si rifanno alla tradizione contadina di festeggiare il raccolto. Poi lo spettacolo di luci Led, a sottolineare la quarta rivoluzione industriale del paese, soprattutto quella tecnologica, e l'esibizione della 'Diva Scalza', Lee Eun- mi, cantante senza scarpe e di Ahn Ji- young del gruppo Bolbbalgan4.

Arianna Fontana ha aperto, nel ruolo di portabandiera, la delegazione italiana. La squadra azzurra è stata applauditissima dal pubblico presente allo stadio Olimpico. L'Italia ha sfilato come 59/a delle 91 delegazioni.

Dopo la sfilata sarà la volta del giuramento solenne degli atleti e la sempre spettacolare accensione del braciere, il simbolo delle Olimpiadi, quest'anno a forma di luna e ispirato al vaso di porcellana bianco della dinastia Joseon. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Facebook di Martino Goretti

Europei di canottaggio, per l'Italia due bronzi e un argento

Secondo posto nel singolo pesi leggeri maschile. Azzurri terzi nel doppio pesi leggeri maschile e nel singolo pesi leggeri femminile