Venerdì 06 Luglio 2018 - 01:00

Premio Strega, vince la Janeczek con la storia di Gerda Taro

Dopo 15 anni il riconoscimento tocca a una donna che ha raccontato la storia della grande fotografa morta a soli 26 anni durante la Guerra civile spagnola

20 MAY 2008, ROME, ARGENTINA THEATRE: FIRST DAY OF LITERATURES FESTIVAL.

Dopo 15 anni il Premio Strega torna a una donna. Helena Janeczek, nata a Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca e da oltre trent'anni trapiantata in Italia, si è aggiudicata il prestigioso riconoscimento con il romanzo La ragazza con la Leica, edito da Guanda, che lo conquista per la prima volta, interrompendo la lunga serie di Mondadori e Einaudi. Era dal 2003 che non veniva premiata una scrittrice, con Melania Mazzucco.

La somma dei voti elettronici e delle schede cartacee ha portato alla vittoria della 72esima edizione del premio di Helena Janeczek con 196 voti, seguita da Marco Balzano con Resto qui (Einaudi), 144 voti; Sandra Petrignani con La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza), 101 voti; Carlo D'Amicis con Il gioco (Mondadori), 57 voti; Lia Levi con Questa sera è già domani (Edizioni e/o), 55 voti.

 

 

Loading the player...

Un po' romanzo biografico e un po' storico, La ragazza con la Leica è un omaggio a Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia, nel 1937. Al suo corteo funebre Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna. Sullo sfondo, i tumulti degli anni Trenta, tra crisi economica, ascesa del nazismo e antisemitismo. Helena Janeczek, classe 1964, ha debuttato in italiano con Lezioni di tenebra nel 1997. Ha scritto i romanzi Cibo (Mondadori, 2002) e Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), finalista al Premio Comisso e vincitore del Premio Napoli, del Premio Sandro Onofri e del Premio Pisa.

"Siamo orgogliosissimi", il commento di Guanda. "Mettersi sulle tracce di storie vere significa scoprire un mondo che solo in piccola parte entra a far parte della 'terra emersa' di un romanzo", racconta Helena Janeczek, che sul proprio sito ha messo a disposizione foto, spunti da canzoni, film, cinegiornali e tanto altro materiale raccolto negli anni di lavoro che hanno portato alla nascita della 'ragazza con la Leica'.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Premio Cairo 2018, la nuova prestigiosa giuria

Il 19° premio Cairo verrà assegnato il 15 Ottobre al Palazzo reale

Camilleri si racconta: "Quando pregai di non farmi senatore a vita"

Lunga intervista al romanziere su Vanity Fair

Festival Internazionale delle Letterature

Morto lo scrittore premio Nobel V.S. Naipaul: aveva 85 anni

Scrisse oltre 30 libri, molti incentrati sui traumi del cambiamento post-coloniale. L'Academy: "Era un circumnavigatore letterario dalla voce inimitabile"

Gallavotti vince premio Henri Poincaré per fisica matematica

È il primo italiano ad aver ricevuto il riconoscimento