Martedì 09 Gennaio 2018 - 08:15

Paura a Sestriere, slavina travolge un condominio

Sette le famiglie sfollate nella località montana del torinese. Rischio valanghe alto in Piemonte e Valle d'Aosta. Morta una donna a bordo di una ambulanza bloccata da un albero crollato

Maltempo, nella notte sono caduti circa due metri di neve sul Colle di Sestriere

Paura a Sestriere, dove lunedì sera una slavina ha travolto un condominio. Nella località montana del torinese sono 7 le famiglie sfollate: 24 evacuati, oltre a 5 persone che avevano già lasciato l'edificio autonomamente al momento della valanga. Ingenti danni alla struttura dell'edificio, al piano terra e al primo piano. A quanto si apprende, non risultano feriti. Sono intervenuti i carabinieri.

Nel frattempo il Comune di Sestriere ha disposto anche per oggi la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. La strada provinciale 23 del Sestriere è ancora chiusa per il rischio valanghe, nel tratto Pragelato-Sestriere. Il sindaco di Sestriere Valter Marin, a La Presse, ha spiegato che la situazione "è sotto controllo, che si è trattato di uno smottamento di neve accumulata su una collinetta a ridosso del condominio" e che si sta lavorando per poter aprire la strada provinciale 23 in serata.

Facendo il punto sulla situazione del maltempo, anche Giovanni Brasso, presidente della Sestrieres spa, usa toni rassicuranti. "La situazione ambientale in Vialattea è sicuramente impegnativa ma non preoccupante. Negli anni più volte infatti siamo stati interessati da nevicate di questa portata. Riteniamo però che se smette di nevicare, in poco più di 48 ore saremo in grado di rendere praticabile buona parte del comprensorio", spiega il presidente degli impianti di risalita della Vialattea.

A causa di una intensissima nevicata (2 metri e mezzo di neve caduti in 40 ore), sono cadute delle piante sulle piste, ma, nonostante difficoltà momentanee a far salire i gatti alle quote alte, la macchina organizzativa è subito partita. Sono stati quindi attuati gli interventi per ripristinare la normalità sulle piste per il prossimo week end, se smetterà di nevicare e quindi le condizioni meteo lo consentiranno.

Sempre nella zona di Sestriere c'è stata una vittima. Una ambulanza nella notte è rimasta bloccata a causa di un albero caduto sulla strada: la donna a bordo del mezzo di soccorso, era diretta in sopedale colpita da un grave malore, ma è morta durante tragitto. Per sgomberare la strada sono intervenuti i vigili del fuoco.

RISCHIO VALANGHE IN PIEMONTE E VALLE D'AOSTA. Secondo il bollettino Aineva, nella giornata di oggi il pericolo valanghe sarà massimo, ossia di grado 5 (molto forte) sulle Alpi Cozie, Graie e Pennine mentre sarà di grado 4 (forte) sui restanti settori di Piemonte, Valle d'Aosta e sulle Dolomiti.
Le escursioni, così come le discese fuori pista, sono fortemente limitate - specifica Aineva - ed è richiesta una grande capacità di valutazione locale del pericolo valanghe. L'instabilità del manto nevoso martedì raggiunge il suo apice, per cui sono attese le valanghe spontanee di grandi dimensioni dai siti che non si sono ancora scaricati. Sono possibili valanghe spontanee diffuse di medie e grandi dimensioni con possibile interessamento della viabilità e delle infrastrutture di fondovalle.

In Valle d'Aosta la regionale 46 per Cervinia è chiusa da Singlin per il rischio di valanghe. Chiuse le scuole elementari, materne e l'asilo nido a Cervinia. Chiusa anche La regionale n. 47 di Cogne. Chiusa da Gaby la regionale di Gressoney per valanga tra Saint Jean e la Trinité.

La strada di Champoluc, in Val d'Ayas, tra Lignod e Prà Chardon, è stata chiusa per la caduta di una valanga che non ha interessato la strada, ma è arrivata a una decina di metri della carreggiata. Scuole chiuse per precauzione anche in questa località. A causa del pericolo di frane è chiusa la strada statale 26 in località Runaz di Avise, con viabilità alternativa.

FRANA IN VAL VENOSTA. Una frana presso Covelano ha bloccato il traffico ferroviario della Val Venosta in provincia di Bolzano. Stando a quanto si apprende dai vigili del fuoco, a causa delle forti piogge si è riversata sui binari della ferrovia Venosta-Malles mentre in  quel momento stava transitando il treno. Il convoglio è finito contro la frana e l'asse di un vagone è uscita dal binario. Non si sono registrati feriti e nemmeno grossi danni né al treno né alla linea ferroviaria.

I vigili del fuoco volontari di Covelano hanno portato i 25 passeggeri illesi presso la stazione di Silandro. Secondo le ultime informazioni la linea ferroviaria potrebbe già riaprire nell'arco della giornata.

Loading the player...
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ciclo Costruire il Futuro - Incontro "La Produttività nel mondo Globalizzato"

Prodi a Roma dal Papa, ladri svaligiano la sua casa a Bologna

Lo sfogo dell'ex premier: "Mi hanno portato via tutto"

Lecce, 17enne picchiato dai compagni di scuola: le violenze in un video

Le immagini sono arrivate alla mamma del ragazzo che aveva sempre negato i maltrattamenti. I genitori hanno denunciato

Earth day, un miliardo di persone per salvare la Terra dalla plastica

Iniziative in oltre 190 paesi del mondo per la 48esima edizione della manifestazione ambientalista delle Nazioni Unite