Martedì 13 Febbraio 2018 - 12:45

Oxfam, nuove accuse: il direttore sapeva degli abusi sessuali, ma non agì

La ex garante dell'ong sulle norme comportamentali al Times: Goldring fu informato delle presunte violenze commesse da operatori dell'organizzazione e le avrebbe ignorate

BRITAIN-CHARITY-OXFAM-PROSTITUTION-SCANDAL

Il direttore esecutivo di Oxfam, Mark Goldring, sarebbe stato messo direttamente a conoscenza di presunte violenze sessuali commesse da operatori dell'organizzazione e le avrebbe ignorate. Ad affermarlo è Helen Evans, che negli anni 2012-2015 era la garante dell'ong sulle norme comportamentali, la quale lo ha rivelato al Times.

Evans ha dichiarato che chiese a Goldring e ai vertici dell'ong un incontro per discutere le sue preoccupazioni legate ai numerosi abusi sessuali imputati a operatori di Oxfam, ma la riunione fu cancellata dalla dirigenza stessa. Tra i presunti abusi ci sono quelli relativi a una donna costretta a prestazioni sessuali in cambio di aiuti in una zona di disastro, un'operatrice violentata da un collega in Sud Sudan, un volontario minorenne aggredito da un operatore adulto in un charity shop nel Regno Unito.

Oxfam è coinvolta da giorni in uno scandalo sessuale, accusata di aver insabbiato accuse rivolte ai suoi operatori ad Haiti, che avrebbero pagato delle donne per prestazioni sessuali mentre erano nel Paese a seguito del terremoto del 2010, partecipando a orge nelle case e negli hotel pagati dall'organizzazione. La vice direttrice Penny Lawrence si è dimessa lunedì. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

AFGHANISTAN-UNREST-BLAST

Afghanistan, kamikaze contro scuola in zona sciita: almeno 37 morti

Sono per la maggior parte studenti. Nessun gruppo ha rivendicato la violenza

EGYPT-UNREST-CHURCH-ATTACK

Sudan, naufragio sul Nilo: muoiono 22 bambini e una donna

La barca è affondata a causa di un guasto al motore

La nave Aquarius torna in mare a Marsiglia

Aquarius attracca a Malta: migranti accolti anche dall'Italia

Dopo tre giorni di attesa in mare, la nave dell'Ong arriva al porto di La Valletta: dei 141 a bordo 67 sono minori non accompagnati

Israele, Benjamin Netanyahu in conferenza stampa

Distensione in Medioriente: Israele riapre passaggio merci verso Gaza

Segnale di temporaneo disgelo tra le parti in conflitto. Ma la tregua vera è ancora lontana