Mercoledì 24 Maggio 2017 - 18:00

Nina Moric: Sarò capolista per Casapound, non sono fascista

La modella: il mio slogan sarà 'L'Italia agli italiani'

Nina Moric: Sarò capolista per Casapound, non sono fascista

Certo che mi candiderò. Lo farò con CasaPound. Sarò capolista e il mio slogan sarà: 'L'Italia agli italiani'". Parola della modella Nina Moric ("Di mestiere adesso faccio l'influencer politica. È oggettivamente un lavoro"), che in un'intervista al settimanale OGGI, in edicola da domani, dice: "Nessuno mi ha fatto fuori dalla tv: ho scelto io di allontanarmi. Certo, ogni tanto faccio ancora qualcosa nella moda, ma ritengo più importante, in questo momento, impegnarmi per il mio Paese: sono cittadina italiana dal 2005". E afferma: "Non ha più senso, nel 2017, parlare di fascismo in Italia e aggiungo che io non mi ritengo una fascistaà Ho le mie idee e quando voglio le scrivo in piena liberà. Certo, ogni tanto chiedo consiglio a mio figlio e al mio fidanzato. Ma, comunque, è tutta farina del mio sacco".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dibattito confronto tra le candidate presidenti del X Muncipio

Ostia,ballottaggio blindato ma si chiude senza big. Scintille Meloni-M5S

Al primo turno la candidata pentastellata Di Pillo è stata la più votata con il 30,21%, seguita da quella del centrodestra Picca con il 26,68%

Paolo Gentiloni e Walter Veltroni alla presentazione del libro "Quando"

Gentiloni: "Il centrosinistra sia largo e unito"

Il premier avverte: "Rifugiarsi nella nostalgia del passato è un rischio drammatico"

Gianfranco Fini ospite a "Porta a Porta"

Gianfranco Fini in Procura. E' stato sentito sul caso Tulliani

E' indagato per riciclaggio. Il cognato alla testa di un'organizzazione criminale che faceva girare milioni

Presidio dei Radicali Italiani per il biotestamento

Scheda, nella legge sul Biotestamento, il diritto di rifiutare cibo e acqua

Ecco il testo approvato lo scorso 20 aprile alla Camera. Stabilito il diritto alla dignità e all'autodterminazione