Sabato 09 Giugno 2018 - 20:00

Molestie, si dimette John Lasseter, autore di 'Cars' e 'Toy Story'

Il direttore artistico della Disney Animation accusato di comportamenti inappropriati verso dipendenti della compagnia

FILES-US-ENTERTAINMENT-HOLLYWOOD WALK OF FAME STAR-JOHN LASSETER

Il direttore artistico della Disney Animation, il leggendario John Lasseter, regista di 'Cars' e 'Toy Story', si è dimesso dopo essere stato travolto dalle accuse di molestie sessuali emerse sulla scia dello scandalo Harvey Weinstein. Lasseter, 61 anni, è l'uomo che ha permesso a Pixar di passare da semplice ramo della Lucasfilm a uno dei più famosi studi di animazione del mondo, vincitore di numerosi premi Oscar, poi acquistato a peso d'oro dalla Disney.

"Gli ultimi sei mesi mi hanno dato l'opportunità di riflettere sulla mia vita, la mia carriera e le mie priorità personali", ha dichiarato il regista in un comunicato diffuso dalla Disney. "Anche se rimango fedele all'arte dell'animazione e ispirato dal talento creativo di Pixar e Disney, ho deciso che la fine dell'anno sarà il momento giusto per concentrarsi su nuove sfide creative".

Lasseter ha annunciato a novembre che si sarebbe preso un periodo sabbatico di sei mesi dopo le accuse di comportamenti inappropriati, come "abbracci non consenzienti", verso dipendenti della compagnia. Si era scusato e aveva ammesso di "non riuscire" a trasmettere una cultura di "fiducia e rispetto" nei suoi studi. "Non è mai facile affrontare i propri errori, ma è l'unico modo per imparare", ha detto.

Le rivelazioni sulle presunte violenza sessuale da parte del produttore Harvey Weinstein, accusato da un centinaio di donne, hanno generato una consapevolezza globale sul tema delle molestie sessuali con il movimento 'metoo' e ha portato ad accuse verso uomini molto potenti. In questo contesto, il settimanale 'The Hollywoord Reporter', basandosi su fonti all'interno di Disney/Pixar, aveva denunciato le azioni di John Lasseter. Un dipendente della Pixar ha affermato che il regista era noto per "afferrare e baciare" le donne e "commentare il loro fisico". Altre persone intervistate dal settimanale hanno raccontato di comportamenti inappropriati in occasione di eventi aziendali.

Disney ha confermato che Lasseter passerà al ruolo di consulente fino al 31 dicembre, e poi lascerà il gruppo. "John ha avuto una brillante carriera alla Pixar e Disney Animation, reinventando l'arte dell'animazione, prendendo rischi incredibili e raccontando storie originali, di alta qualità e senza tempo", ha commentato Robert Iger, ceo di Disney. "Siamo profondamente grati per il suo contributo, che include la splendida rinascita degli studi di animazione Disney. Uno dei più grandi successi di John è di aver messo insieme una squadra di grandi narratori e innovatori la cui visione e il talento hanno definito lo standard dell'animazione per le generazioni future ", ha aggiunto.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Film festival di Roma - Red carpet del film "A Few Best Men"

Olivia Newton-John rivela di avere di nuovo il cancro: "Lo sconfiggerò"

Terza battaglia contro i tumori per l'attrice: "Mio marito è sempre lì al mio fianco per sostenermi, ce la farò"

Venezia 75, Italia a bocca asciutta: Leone d'oro a 'Roma', l'amarcord di Cuarón

Willem Defoe e Olivia Colman miglior attore e attrice, il premio per la miglior sceneggiatura va ai fratelli Coen

ITALY-CINEMA-VENICE-FILM-FESTIVAL-MOSTRA

Venezia 75, Andò firma una storia d'arte e mafia con Micaela Ramazzotti

Il regista sceglie la formula del metafilm per parlare del cinema e della sua capacità di indagare il reale

A New York, curvo sul suo bastone, un Burt Reynolds quasi irriconoscibile

Morto Burt Reynolds: l'attore nominato agli Oscar aveva 82 anni

Aveva interpretato il regista porno Jack Horner in 'Boogie Nights - L'altra Hollywood' (1997) di Paul Thomas Anderson