Lunedì 18 Giugno 2018 - 09:00

"Infastidiva la mia donna", confessa il killer del senegalese ucciso a Milano

L'omicidio sabato sera: l'uomo freddato in strada con dieci colpi di pistola

\'Ndrangheta: maxi sequestro di beni in Lombardia e Calabria

"Infastidiva me e soprattutto la mia fidanzata, le chiedeva sempre soldi". Ha confessato l'uomo che ha ucciso con dieci colpi di pistola il senegalese Assan Diallo, freddato sabato sera  in via delle Querce a Corsico, nell'hinterland milanese. Il killer è un italiano di 47 anni, Fabrizio Butà, di origini calabresi.  

Il regolamento di conti sarebbe avvenuto dopo che i due si sono dati appuntamento in un giardinetto della cittadina milanese. Sarebbe quindi escluso il movente razziale, come invece sosteneva la moglie della vittima. Butà, ora in stato di fermo, ha confessato l'omicidio al pm Christian Barilli.

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, arresto ladri Banda della colla

Rapina in casa dei genitori di Salvini, presa la banda dei georgiani

Arrestati in 5. Lavorano in batterie e battono un città al mese. Affiliati alla mafia georgiana. Non sapevano di aver colpito la famiglia del vicepremier. Detti anche la "banda della colla"

Ritrovato in una cascina il corpo di Manuela Bailo

Scomparsa a Brescia, confessa l'ex amante: "L'ho uccisa io"

Appena tornato dalle vacanze in Sardegna ha portato gli inquirenti sul luogo dove ha sepolto il corpo ad Azzanello. Della donna non si avevano più notizie dal 29 luglio

Mamma no vax falsifica documenti sui vaccini: si vanta su Fb, denunciata

Nella conversazione spiega compiaciuta il 'trucchetto' con cui ha ingannato l'asilo di Esine (Brescia)

Sub muore nel lago di Como, grave il compagno d'immersione

La vittima ha 47 anni. Il secondo sommozzatore, anch'egli 47enne, è ricoverato al Niguarda