Venerdì 18 Maggio 2018 - 14:30

Migranti, inseguimento polizia in Belgio: bimba uccisa da sparo

Il procuratore Bariseau, il giorno prima, aveva ipotizzato altre cause come malattie o guida pericolosa

Il governo tedesco prevede di aprire i siti di rimpatrio dei migranti

È stato uccisa "da un proiettile" la bambina di 2 anni di origine curda morta giovedì in Belgio dopo che la polizia aveva inseguito il furgone su cui viaggiava con altri migranti e aveva aperto il fuoco contro il veicolo. Lo ha fatto sapere il procuratore di Mons, Frederic Bariseau, dicendosi "prudente" sull'ipotesi che quello sparo sia stato esploso dalla polizia.

Il giorno precedente Bariseau aveva dichiarato che un'autopsia era in corso ma che la bambina "non era morta a causa della sparatoria", ipotizzando cause come malattie o guida pericolosa in cui la testa della piccola avesse sbattuto nel fianco del veicolo.

Il procuratore aveva anche precisato che a bordo del van viaggiavano 30 persone, di cui 26 adulte, tutte di origine curda. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Australia, arcivescovo Wilson colpevole: coprì abusi sessuali negli anni '70

Si tratta del più alto prelato al mondo ad essere stato perseguito con successo per questo reato

Cuba, aereo si schianta al decollo

Cuba, incidente aereo: morta una delle tre donne sopravvissute

Il bilancio delle vittime sale a 111, il peggiore sull'isola da quasi 30 anni

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama