Giovedì 21 Giugno 2018 - 19:45

Bimbi migranti separati dalle famiglie, Melania Trump al confine tra Messico e Usa

La First Lady è andata a vedere in prima persona una struttura che ospita circa 60 bambini di Honduras ed El Salvador

Trump presenzia a un evento in onore delle madri e spose soldato

Melania Trump si trova in visita alla frontiera tra Usa e Messico, dopo giorni di polemiche sulle separazioni dei bambini dai genitori entrati come migranti illegali negli Stati Uniti. Lo ha annunciato il presidente Usa, Donald Trump, e subito dopo l'ufficio della first lady ha precisato che si sarebbe recata precisamente in uno dei centri in cui sono ospitati i bambini e in un sito delle guardie di frontiera.

Melania Trump è atterrata a McAllen, in Texas, sotto una pioggia battente. Si è recata poi verso il rifugio Upbring New Hope Children's Center, struttura che riceve finanziamenti federali e ospita circa 60 bambini di Honduras ed El Salvador, di età comprese fra cinque e 17 anni. La visita della first lady giunge il giorno dopo che Trump, con un dietrofont, ha firmato l'ordine esecutivo per porre fine alla pratica di separare le famiglie di migranti al confine, nell'ambito della politica di 'tolleranza zero' contro l'immigrazione illegale.

"Questa è stata al 100% un'idea sua. Voleva assolutamente venire", ha detto la direttrice della comunicazione di Melania, Stephanie Grisham, parlando della visita al confine in Texas. "Voleva vedere tutto da sé", ha proseguito Grisham, aggiungendo che la first lady "sostiene le riunificazioni delle famiglie" e "pensa che sia importante che i bambini stiano con le loro famiglie".

Nonostante l'ordine esecutivo di Trump, al momento non c'è alcun piano per riunire gli oltre 2.300 bambini già separati dai genitori da inizio maggio. "L'ordine esecutivo certamente sta aiutando a spianare la strada un po', ma c'è ancora molto da fare", ha aggiunto Grisham.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Enzo Moavero Milanesi in visita al Cairo

Libia, assaltata sede Noc a Tripoli. Moavero a Bengasi vede Haftar

Due morti nell'attentato. Il ministro degli esteri italiano in visita dal generale

Elezioni generali in Svezia

Svezia, arginata l'estrema destra sovranista. Ma dalle urne esce un pareggio

Centrosinistra e centrodestra sono praticamente alla pari. Il premier Lofven apre. Risposta tranchant dei Moderati. Esultano gli xenofobi

FILES-US-ENTERTAINMENT-MEDIA-TELEVISION-HARASSMENT

Molestie, accuse contro il numero uno della CBS: si dimette Moonves

La rete televisiva donerà 20 milioni di dollari per il movimento #MeToo

Elezioni generali in Svezia

Elezioni Svezia, in equilibrio centrosinistra e centrodestra. Estrema destra al 17,6%

I dati al 99,5% dello scrutinio. I socialdemocratici al 28,4%. Tengono i Moderati. Tensione ai seggi