Giovedì 21 Giugno 2018 - 19:45

Bimbi migranti separati dalle famiglie, Melania Trump al confine tra Messico e Usa

La First Lady è andata a vedere in prima persona una struttura che ospita circa 60 bambini di Honduras ed El Salvador

Trump presenzia a un evento in onore delle madri e spose soldato

Melania Trump si trova in visita alla frontiera tra Usa e Messico, dopo giorni di polemiche sulle separazioni dei bambini dai genitori entrati come migranti illegali negli Stati Uniti. Lo ha annunciato il presidente Usa, Donald Trump, e subito dopo l'ufficio della first lady ha precisato che si sarebbe recata precisamente in uno dei centri in cui sono ospitati i bambini e in un sito delle guardie di frontiera.

Melania Trump è atterrata a McAllen, in Texas, sotto una pioggia battente. Si è recata poi verso il rifugio Upbring New Hope Children's Center, struttura che riceve finanziamenti federali e ospita circa 60 bambini di Honduras ed El Salvador, di età comprese fra cinque e 17 anni. La visita della first lady giunge il giorno dopo che Trump, con un dietrofont, ha firmato l'ordine esecutivo per porre fine alla pratica di separare le famiglie di migranti al confine, nell'ambito della politica di 'tolleranza zero' contro l'immigrazione illegale.

"Questa è stata al 100% un'idea sua. Voleva assolutamente venire", ha detto la direttrice della comunicazione di Melania, Stephanie Grisham, parlando della visita al confine in Texas. "Voleva vedere tutto da sé", ha proseguito Grisham, aggiungendo che la first lady "sostiene le riunificazioni delle famiglie" e "pensa che sia importante che i bambini stiano con le loro famiglie".

Nonostante l'ordine esecutivo di Trump, al momento non c'è alcun piano per riunire gli oltre 2.300 bambini già separati dai genitori da inizio maggio. "L'ordine esecutivo certamente sta aiutando a spianare la strada un po', ma c'è ancora molto da fare", ha aggiunto Grisham.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, Trump all'Iran: "Non minacciateci mai più, fate attenzione"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: tre morti e 12 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"