Mercoledì 06 Settembre 2017 - 12:30

Biaggi: "Non salirò mai più su una moto, neanche per gioco"

"È un pezzo di vita che credo di aver archiviato del tutto", racconta il pilota alla rivista 'Oggi'

Max Biaggi annuncia: "Non salirò mai più su una moto, neanche per gioco"

"Tornare su una moto? È un pezzo di vita che credo di aver archiviato del tutto. Negli ultimi anni ci salivo più per abitudine che per altro. Credo che non salirò più in sella neanche per gioco. Anche se ritengo la passione per la moto la mia emozione più intima. Non è mai stata una droga, ma un oggetto capace di regalarmi libidine, gioia e sentimento". In un'intervista rilasciata al settimanale Oggi, da domani in edicola, Max Biaggi è tornato a parlare dopo il grave incidente avvenuto il giugno scorso sul circuito di Latina. "Quello che mi è accaduto non riuscirò mai a dimenticarlo - ha aggiunto - Non posso prendere decisioni sul futuro e mi vedo costretto a lavorare sodo per riacquistare la mia salute fisica". A proposito del rapporto con la fidanzata Bianca Atzei, l'ex pilota ha confessato che "all'inizio mi ha fatto penare. Diciamo che non sono stato subito il suo principe azzurro. Stiamo bene ed è un momento molto intenso del nostro rapporto ma credo che l'istituzione del matrimonio sia un po' retrò", ha concluso.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gran Premio di Formula E Roma 2018 - La gara

Formula E, Sam Bird vince la prima edizione dell'E-Prix di Roma

Per il pilota britannico si tratta della seconda vittoria stagionale dopo quella ottenuta all'esordio a Hong Kong

CHN, FIA, Formel 1, Grand Prix von China

Roma, arriva la Formula E: la gara e il piano mobilità

L'evento, secondo il Campidoglio, creerà un indotto da 60 milioni di euro in tre anni

Fca, debutta a Milano la 500 Collezione

La Cinquecento più alla moda si svela nella città più fashion d'Europa

Moto GP, Gran Premio d'Argentina - Prove libere

MotoGp, in Argentina è subito Marquez. Rossi 7°, Ducati indietro

Il venerdì del Gran Premio di Argentina, secondo appuntamento del Motomondiale, si chiude nel segno del campione del mondo