Giovedì 15 Giugno 2017 - 12:15

Massimo Razzi sarà coordinatore dell'area web di LaPresse dal 1 luglio

Genovese di nascita e romano d’adozione, ha lavorato come giornalista all'Unità, al Corriere Mercantile, al Lavoro e a Repubblica

Massimo Razzi coordinatore dell'area web di LaPresse dal 1 luglio

Nuovo ingresso in LaPresse, la prima agenzia di stampa italiana multimediale a guida imprenditoriale, a partire dal 1° luglio entra in azienda con la carica di coordinatore dell’area web, il giornalista Massimo Razzi.

Genovese di nascita e romano d’adozione, Massimo Razzi ha lavorato come giornalista all'Unità, al Corriere Mercantile, al Lavoro e a Repubblica. A partire dal 1999 ha iniziato a sviluppare l’online del gruppo, è stato caporedattore di Rep.it, responsabile del sito ReLeInchieste, direttore del visualdesk del Gruppo Espresso e direttore di Kataweb. Con 18 anni di giornalismo online ai massimi livelli, Razzi è considerato uno dei giornalisti italiani con più lunga esperienza sul web.

"La competenza, l’autorevolezza e la grande esperienza di Massimo Razzi saranno fondamentali per continuare il processo di espansione di LaPresse a livello multimediale - dichiara il direttore di LaPresse Vittorio Oreggia - Tenuto conto del periodo estivo, se può servire una metafora di calciomercato, LaPresse con ‘l’acquisto’ di Massimo ha messo a segno un grande colpo".

Scritto da 
  • redazione
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fake news

Ue, un team di esperti dichiara guerra alle 'fake news'

Oggi il primo incontro del Gruppo di Alto livello messo in campo dalla Commissione per studiare e affrontare la crescente diffusione di notizie false online

La Bce: "Il mercato del lavoro dell'Eurozona è in persistente miglioramento"

I dati del Bollettino economico: "Ancora necessario un accomodamento monetario per far scendere l'inflazione"

La sala Albertini all'interno della sede del Corriere della Sera

Editoria, la crisi continua, ma il calo dei ricavi rallenta

I dati del Focus "Focus 2012-2017" di R&S Mediobanca. Scendono gli occupati (-3.422) e le copie cartacee. La pubblicità digitale finisce quasi tutta ai grandi player di internet

Dal 2018 LaPresse distribuirà in Italia testi, foto e video di AFP

Accordo con il colosso francese. Marco Durante: "Crescere insieme". Christine Buhagiar: "Intesa con un attore principale del panorama italiano"