Lunedì 08 Gennaio 2018 - 19:15

La stretta Ryanair sui bagagli a mano: dal 15 gennaio tutti in stiva

Solo chi ha acquistato un biglietto prioritario potrà portarlo in cabina. L'azienda: "Renderà le procedure di imbarco più veloci"

Ryanair employee relations

Novità in casa Ryanair. Dal 15 gennaio 2018 basta ai trolley in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario.

La stretta sui bagagli che si possono portare gratuitamente a bordo arriva con una nota dell'azienda: "Solamente i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario potranno portare due bagagli a mano in cabina. Tutti gli altri  potranno portare in cabina solo il bagaglio a mano più piccolo mentre il più grande (trolley con ruote) verrà messo gratuitamente in stiva al gate d’imbarco".

"In questo modo - ha affermato John F. Alborante, sales & Marketing Manager Italia di Ryanair - si potranno rendere più veloci le procedure d’imbarco ed eliminare eventuali ritardi. Inoltre la nuova policy bagagli offre ai nostri clienti tariffe più basse per il bagaglio registrato, aumentandone del 33% il peso consentito".

Da poco infatti l'azienda irlandese ha ridotto da 35 a 25 euro il costo dei bagagli da stiva e aumentato la franchigia da 15 a 20kg per incoraggiare un maggior numero di clienti ad acquistare il bagaglio registrato e ridurre il volume di quelli a mano.

L'imbarco Prioritario può essere acquistato a 5 euro al momento della prenotazione, oppure a 6 euro fino a un’ora prima della partenza del volo.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

LaPresse.it cambia, il nuovo sito online dal martedì 11 settembre

Informazione efficace, rapida, gratuita e approfondita: queste le linee guida che hanno orientato il restyling del nuovo sito LaPresse.it, che debutta martedì 11 settembre

ITALY-AIR-TRANSPORT-ALITALIA

Alitalia, l'esperto: "Ora nessuna chance di vendita"

Il professor Ugo Arrigo non crede alla pista cinese

Salone dell'automobile di Ginevra 2018 - presentazione New Cherokee e Wrangler

Fca, Elkann: "La scelta di Manley condivisa già con Marchionne"

L'assemblea dei soci lo ha confermato come amministratore delegato del gruppo con 99,58% voti a favore

Stabilimento siderurgico dell'Ilva a Taranto

Ilva, intesa su 10.700 assunzioni: no esuberi e Jobs Act

Raggiunto l'accordo dopo 18 ore di tavolo al Mise: ecco tutti i provvedimenti