Lunedì 12 Marzo 2018 - 18:15

La porno star di Trump: "Restituisco i soldi, ma parlerò della relazione"

Stormy Daniels aveva ricevuto 130 mila dollari per un "accordo di riservatezza". Lettera ai legali del presidente: la donna intende raccontare la sua storia con lui

Stormy Daniels presunta amante di Donald Trump si esibisce in Florida

L'attrice porno Stormy Daniels, che ha raccontato di aver avuto oltre dieci anni fa una relazione sessuale con l'attuale presidente americano Donald Trump, ha proposto di restituire i 130mila dollari ricevuti in cambio del suo silenzio, per poi poterne parlare. Lo ha riferito il New York Times, spiegando che Stephanie Clifford (il suo vero nome) ha fatto questa proposta in una lettera del suo avvocato, Michael Avenatti, inviata al legale di Trump, Michael Cohen. Avenatti la scorsa settimana si era rivolto alla giustizia per conto dell'attrice, tentando di annullare l'accordo di riservatezza firmato pochi giorni prima delle elezioni del novembre 2016. Secondo quelle carte, Clifford avrebbe iniziato una "relazione intima" con Trump nell'estate del 2006, che continuò nel 2007.

Nella lettera odierna, l'avvocato afferma che una volta che Daniels avrà restituito il denaro, l'accordo sarà "nullo e invalido" e lei potrà "parlare liberamente e apertamente della sua relazione con il presidente e di tutti i tentativi di zittirla". Potrà anche "rendere pubblici messaggi testuali, foto e/o video legati al presidente, che potrebbero essere in suo possesso, e senza paura di ritorsione o responsabilità legali per danni", ha spiegato l'avvocato, aggiungendo che il denaro sarebbe versato in un conto a scelta di Trump entro venerdì. Al legale di Trump è stato dato tempo sino alle 17 italiane di martedì per rispondere. Chiaro che Stormy Daniels potrebbe ottenere cifre molto più consistenti se, per esempio, intendesse raccontare in un libro la sua relazione col presidente.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Enzo Moavero Milanesi in visita al Cairo

Libia, assaltata sede Noc a Tripoli. Moavero a Bengasi vede Haftar

Due morti nell'attentato. Il ministro degli esteri italiano in visita dal generale

Elezioni generali in Svezia

Svezia, arginata l'estrema destra sovranista. Ma dalle urne esce un pareggio

Centrosinistra e centrodestra sono praticamente alla pari. Il premier Lofven apre. Risposta tranchant dei Moderati. Esultano gli xenofobi

FILES-US-ENTERTAINMENT-MEDIA-TELEVISION-HARASSMENT

Molestie, accuse contro il numero uno della CBS: si dimette Moonves

La rete televisiva donerà 20 milioni di dollari per il movimento #MeToo

Elezioni generali in Svezia

Elezioni Svezia, in equilibrio centrosinistra e centrodestra. Estrema destra al 17,6%

I dati al 99,5% dello scrutinio. I socialdemocratici al 28,4%. Tengono i Moderati. Tensione ai seggi