Martedì 12 Settembre 2017 - 07:30

Nord Corea, Onu approva sanzioni: stop a tessile e meno petrolio

Risoluzione Usa ammorbidita per ottenere unanimità del Consiglio. Ok da Cina e Russia

Kim Jong Un controlla test atomici di Pyongyang con bomba a idrogeno

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha adottato all'unanimità nuove sanzioni contro la Corea del Nord dopo il sesto e più potente test nucleare effettuato da Pyongyang il 3 settembre. Ha imposto un divieto delle esportazioni di prodotti tessili da parte del Paese e ha limitato le importazioni di greggio e di gas naturale. E' la nona risoluzione di sanzioni adottata all'unanimità dal 2006 dal Consiglio di Sicurezza a proposito dei programmi missilistici e nucleare della Corea. Gli Usa hanno ammorbidito l'iniziale impostazione del documento per ottenere il sostegno di Cina e Russia

 

I tessuti sono la seconda maggiore esportazione della Corea del Nord dopo carbone e altri milnirali, per un totale di 752 milioni di dollari. Quasi l'80% è destinato alla Cina.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz

Libia, Fayez al-Sarraj parla con i giornalisti a Tripoli

Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"

Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storica svolta in Irlanda: sì al referendum sull'aborto

Il 66,4% degli elettori ha votato a favore dell'abrogazione del divieto costituzionale dell'interruzione volontaria di gravidanza. L'affluenza si è attestata al 64,1%