Lunedì 13 Novembre 2017 - 12:30

In arrivo l'influenza. E' "australiana" e sarà la peggiore degli ultimi anni

In Oceania ha già fatto 52 vittime. Tre ceppi: uno noto (H32N) e due nuovi (A/Brisbane e B/Florida). Il periodo peggiore a gennaio

A doctor prepares a syringe as part of the start of the seasonal influenza vaccination campaign in Nice

Con il primo assaggio di inverno arriva l'influenza che, stando a quanto affermano gli esperti, è la peggiore degli ultimi decenni. In Australia, per esempio, ha già fatto 52 vittime, anche tra i giovani e i bambini.

Il virus ora sta facendo rotta verso l'Europa, dopo aver già toccato il sud-est asiatico e la penisola araba. Secondo gli esperti, nell'emisfero boreale bisognerà fare i conti con un'ondata di influenze pari a quella australiana. E sull'epidemia in arrivo affermano: "Se prenderanno il sopravvento i virus che si sono scatenati in Australia, dovremo fare i conti con casi gravi e numerosi".

A scatenare sintomi come febbre alta, mal di testa, dolori articolari, ecc. sono in realtà 3 ceppi: il ceppo A (H3N2) e due nuovi ceppi A e B (A/Brisbane e B/Florida) di cui attualmente si attendono i primi contagi in Europa dopo che la nuova influenza ha attraversato il Sud-est asiatico e la penisola araba. Il picco in realtà è previsto, come ogni anno, nel periodo natalizio e a gennaio complice l'abbassamento delle temperature e le giornate di festa in cui si organizzano riunioni di famiglia, pranzi e serate con amici e dunque vi è una maggiore possibilità di diffusione dei virus.

Per difendersi la prevenzione è fondamentale evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello 'Sportello dei Diritti'. Ma anche: lavarsi le mani, coprirsi la bocca con un fazzoletto o con il braccio quando si starnutisce o tossisce, e in particolare restare a casa quando si presentano i sintomi dell'influenza. Il periodo più a rischio sarà come sempre quello dopo Natale quando un mix tra basse temperature, dopo baci e abbracci tra parenti, darà un'accelerata alla diffusione dei virus influenzali.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Notte di scosse in Molise. La terra trema anche nelle Marche

Tanta paura, ma pochi danni. Alle 6 di mattina terremoto di magnitudo 2.6 sulla costa marchigiana anconetana

Preti pedofili in Pennsylvania, Santa Sede: "Dolore e vergogna"

Sono atti che "hanno tradito la fiducia e hanno rubato alle vittime la loro dignità e la loro fede"

Terremoto di magnitudo 5.2 in Molise. Piccoli crolli, paura

Avvertito nel Lazio, in Campania, in Abruzzo, nelle Marche e in Puglia. Paura ma nessun danno alle persone

Infrastrutture, l'esperto: "Per la manutenzione è tempo di big data"

Per Bonvino, ceo e fondatore di Sysdev, la soluzione è l'analisi statistica di dati