Venerdì 02 Settembre 2016 - 18:30

Leader dei Massive Attack potrebbe essere il misterioso Banksy

Diversi, secono il Daily Mail, i collegamenti tra Robert Del Naja e l'artista

Il leader dei Massive Attack potrebbe essere il misterioso Banksy

Per il Daily Mail l'identità del misteriosissimo artista Banksy è stata svelata: si tratterebbe del leader del gruppo britannico dei Massive Attack, Robert Del Naja, meglio conosciuto con lo pseudonimo di '3D'. Anche se il musicista in passato ha ammesso di essere solo amico dell'artista, il giornalista Craig Williams, autore dell'inchiesta, sostiene che sia proprio lui. Le scoperte fatte dal giornalista mostrano i collegamenti tra il musicista e l'artista dall'identità sconosciuta. Secondo Williams almeno dodici volte murales di Banksy sono apparsi nelle stesse città in cui, poco prima o poco dopo, i Massive Attack erano in tournée o in studio di registrazione. Questo, per il giornalista, non può essere solo una coincidenza.

Del Naja, che è già stato precedentemente tirato in ballo nella questione, è stato legato negli anni Ottanta al mondo dei graffiti. Il quotidiano britannico osserva inoltre che Banksy e Massive Attack hanno in comune anche il luogo di origine, dal momento che sia la band sia l'artista sono nati a Bristol (sud-ovest dell'Inghilterra).

Williams non esclude nemmeno la possibilità che Banksy possa essere un gruppo di persone guidato da Del Naja. Secondo questa teoria, il giornalista ha predetto il ritorno di Banksy a Bristol in breve tempo, visto che la band si esibirà in questo fine settimana nella sua città natale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Giovanardi celebra ‘La mia generazione’: Quando i live erano più importanti dei like

Il cantante presenta il nuovo album in cui rivisita i successi della scena musicale indipendente anni '90

Catalogna, celebrazioni Diada a Barcellona

Referendum Catalogna, arrestati 13 degli organizzatori

Tra loro il braccio destro del vicepresidente. Secondo il governo di Madrid i reati consisterebbero proprio nell'aver organizzato il referendum incostituzionale. Proteste in piazza