Giovedì 07 Giugno 2018 - 09:00

Il futuro è ora: negli Stati Uniti arrivano le vetture volanti a uso ricreativo

Il prezzo di Flyer non è ancora stato reso noto e per il momento ne è stato presentato solo un prototipo

Piccola, elettrica e pilotabile senza brevetto. Ma, soprattutto, volante. Sono queste le caratteristiche principali di Flyer, la vettura a uso "ricreativo" realizzata dalla statunitense Kitty Hawk, che attraverso il proprio sito offre ai potenziali acquirenti la possibilità di preordinare il veicolo.

La startup, finanziata dal cofondatore di Google, Larry Page, sostiene che guidare il mezzo, pensato per spostarsi sopra l'acqua fino a un massimo di tre metri sopra la superficie a una velocità fino a 32 kilometri all'ora e per un periodo tra i 12 e i 20 minuti, sia facile quando giocare a un videogame. L'obiettivo è quello di venderne delle flotte che possano essere utilizzate per attività di svago in tutti il mondo.

Il prezzo di Flyer non è ancora stato reso noto e per il momento ne è stato presentato solo un prototipo. I clienti possono comunque registrarsi sul sito dell'azienda per effettuare dei voli di prova, partecipando a test che si svolgono in un lago vicino a Las Vegas, nell'Ovest degli Stati Uniti. "Flyer è il primo veicolo personale di Kitty Hawk e una prima tappa per fare del volo un elemento quotidiano", afferma la startup, che sta testando anche un altro modello, in questo caso in Nuova Zelanda. Si tratta di Cora, un'altra vettura elettrica volante ma senza pilota, progettata per fornire servizi di trasporto su chiamata. Una sorta di via di mezzo tra la compagnia aerea e il taxi.

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, grigliata popolare davanti a Palazzo Marino organizzata da centri sociali

Menù di Ferragosto, vince la tradizione: dalla frittata di maccheroni alla grigliata

Primi, secondi, piatti unici e dolci: basta che si rispetti la cucina regionale

Spazio, la sonda Parker della Nasa in viaggio verso il Sole

La navicella spaziale senza equipaggio, costata 1,5 miliardi di dollari, mira ad avvicinarsi più di qualsiasi altra missione precedente al centro del nostro sistema solare

INDIA-US-INTERNET-FACEBOOK

L'Antitrust agli influencer: "La pubblicità deve essere palese"

Per la prima volta si è rivolta anche ai piccoli e medi. L'intervista a Luca Talotta: "Io uso sempre gli hashtag giusti e penso sia più corretto"

"Oggi raggi cosmici e radiazioni". Occhio alla bufala su Whatsapp

Con un messaggio sull'app si avvisa del pericolo denunciato da una tv di Singapore. Ma è la stessa fake news del 2016