Lunedì 09 Luglio 2018 - 09:45

Footvolley, World Stars: Felipe e Bruninho vincono la prima edizione

Affiancati da Rizzitelli, hanno battuto in finale Paranà, Eduardinho e Tonetto. Tra gli italiani bella prestazione del giovane Faccini, protagonista con numerosi shark attack

Il Team Aguia, formato da otto dei migliori giocatori brasiliani, domina la prima edizione dei Footvolley World Stars vincendo con la coppia Felipe/Bruninho, capitanata da Ruggiero Rizzitelli, e conquistando tutte e quattro le prime posizioni. Non è una sorpresa che nessuna squadra europea sia arrivata in semifinale, visto l'enorme talento dei sudamericani, ma lo è il fatto che ad alzare il trofeo siano stati i due giocatori più giovani del torneo. Il terzetto Felipe/Bruninho/Rizzitelli ha giocato ad altissimi livelli per tutto il weekend e, in finale, ha sconfitto la squadra di Paranà che aveva eliminato Anderson Aguia, capitano del team e vero fenomeno del footvolley.

Dopo aver battuto agevolmente le due squadre italiane, quella tedesca e quella spagnola ai quarti di finale, i team brasiliani hanno dato spettacolo nelle semifinali e nelle finali. Nonostante la sconfitta, uno dei migliori del torneo è Andrea Faccini, promessa del nostro foovolley e giocatore che più si avvicina, come stile, ai sudamericani. Nelle ultime quattro partite di giornata è stata una vera e propria battaglia di shark attack, il colpo di pianta che si effettua da sopra la rete, e pinga, l'attacco smorzato di testa. Molto bella e combattuta, in particolare, la partita tra la squadra di Anderson e quella di Paranà, terminata 25-24 con una sharkata di Eduardinho al killer point, il punto con cui si conclude la fase dei vantaggi se nessuno riesce ad avere più di due lunghezze sull'avversario prima di arrivare a 25.

La finale è stata davvero equilibrata. In un primo set a fasi alterne, a partire bene è la squadra di Paranà che si porta sul 12-5, prima di subire la rimonta avversaria, avviata da una striscia di sette punti consecutivi. Nella seconda parte si procede a colpi di shark attack e, sul 18-17, arriva il punto più bello della giornata quando Bruninho difende un attacco di Eduardinho, Felipe rincorre il pallone fino al limite delle barriere e lo rialza per il compagno che rovescia sulla linea di fondo. È poi lo stesso Felipe a chiudere il set. Il secondo parziale è ancora più equilibrato del primo e nessuna delle due squadre riesce a scappare. Il vantaggio del team di Rizzitelli aumenta lentamente attraverso dei minibreak strappati durante il set, fino alla consueta sequenza di shark attack della parte finale. Felipe accusa anche dei crampi, ma non molla e, anzi, conclude in crescendo e serve a Bruninho l'assist per la sharkata che chiude il set sul 21-17 e l'incontro sul 2-0.

Scritto da 
  • Nicola Petricca
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d’Italia donne, Van Vleuten cala il tris e si incorona regina della Corsa Rosa

L’olandese trionfa anche nell’ultima tappa di Cividale davanti alla connazionale Brand e alla polacca Niewiadoma. È il primo successo al Giro dopo il terzo posto del 2017. Elisa Longo Borghini, decima, la migliore tra le italiane in classifica generale

Tour de France 2018 - Tappa nove

Ciclismo, Tour de France: Degenkolb vince tappa pavè, Van Avermaet in giallo

La Grande Boucle ripartirà martedì con la decima tappa, la prima di alta montagna

Giro d’Italia donne: Van Vleuten conquista lo Zoncolan e ipoteca la maglia rosa

L'olandese anticipa Moolman e Spratt con uno scatto a tre chilometri dal traguardo e vola a tre minuti e mezzo di vantaggio nella generale

Tour de France 2018 - Ottava tappa

Ciclismo, Tour: bis Groenewegen nell'ottava tappa, Van Avermaet in giallo

Declassati per reciproche scorrettezze André Greipel e Fernando Gaviria, che si erano posizionati al secondo e al terzo posto