Giovedì 17 Agosto 2017 - 09:15

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Fermato anche il complice. Avevano studiato a puntino il loro piano

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

La Polizia Stradale di Firenze ha arrestato due uomini, un italiano e un brasiliano, per furto di Folletti. Gli elettrodomestici pronti per la consegna sono stati asportati da un furgone parcheggiato nel piazzale di una ditta di spedizioni in località Calenzano (FI) nel gennaio scorso e gli autori avevano studiato a puntino il loro piano, poiché conoscevano il sistema di allarme della ditta.
Uno dei due, che ci aveva lavorato per anni ma era stato da poco licenziato, sapeva la posizione delle telecamere e cosa riprendevano.

L' italiano, era rimasto fuori in auto a fare il palo, pronto a segnalare al complice con il cellulare eventuali pericoli. L'altro, il brasiliano, aveva scavalcato il cancello e, una volta dentro, ha seguito un percorso preciso, evitando di finire con il volto nel campo di ripresa delle immagini a circuito chiuso. Per non farsi riconoscere si era pure coperto la testa con un cappuccio e, dovendo aprire più colli chiusi con il cellophane, aveva impugnato il coltello con i guanti.
Ma i poliziotti hanno visionato le immagini delle telecamere piazzate nelle zone limitrofe al furto. Il proprietario era il fratello dell´italiano e da lì, incrociando il suo traffico telefonico, sono risaliti al brasiliano.
Nel corso delle indagini i poliziotti hanno sequestrato i loro telefonini, nonché il giubbotto, i guanti, il coltello e il cappuccio usati dal brasiliano.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

RIGIOPIANO UN ANNO DOPO | L'ultimo superstite: "Senza moglie, futuro e orfano dello Stato"

Parla Giampaolo Matrone che nella tragedia ha perso la moglie Valentina: "Farò di tutto perché mia figlia abbia sempre il sorriso"

Farindola, paese in lutto ai funerali di Alessandro Giancaterino

RIGOPIANO UN ANNO DOPO | Abusi edilizi e ritardi, i filoni dell'inchiesta

Sono 23 le persone indagate. Quattro ipotesi di reato: lentezza dei soccorsi, gestione emergenza neve, costruzione dell'albergo, mappa delle valanghe

RIGOPIANO UN ANNO DOPO | Professor Marcella: "Mio allarme inascoltato, ho ancora morte nel cuore"

Parla il ristoratore che provò, invano, a lanciare l'allarme per Rigopiano. Lo trattarono da uno che faceva scherzi inopportuni. Oggi ci soffre ancora

A still image taken from a video shows a survivor, rescued by Italian Firefighters, at the Hotel Rigopiano in Farindola, central Italy, which was hit by an avalanche

SPECIALE RIGOPIANO | Il miracolo dei sopravvissuti: dai Parete al piccolo Edoardo

Le famiglie riunite grazie all'intervento dei soccorsi