Sabato 05 Maggio 2018 - 19:45

Fiorello prepara il ritorno in tv: "C'è Di Maio, toyboy di Orietta Berti?"

Lo showman rassicura: "Sono solo pigro, ma torno. Forse a novembre"

Roma. Rosario Fiorello inaugura la nuova terapia intensiva neonatale dell'ospedale Fatebenefratelli

Lo studio tv al posto del tendone in piazza, i fari delle luci che nascondono la pioggia battente e lo show di Fiorello a Dogliani (Cuneo) sarebbe potuto essere un programma in prima serata. Magari su Rai1. Era, invece, il palco del Festival della Tv e dei nuovi media dove lo showman è tornato dopo tre anni di assenza e dove, con infiniti tentannamenti, giri di parole, gag e battute, ha ammesso: "Ma sì, tornerò in televisione. Faremo un varierà molto presto". Molto probabilmente sarà a novembre e, di certo, sarà in Rai. In questi giorni, ha annunciato tra il serio e il faceto, con il direttore generale di Viale Mazzini, Mario Orfeo, si cercherà di capire "se riusciamo a mettere su uno show".

L'importante, per il mattatore della terza giornata di Festival, è scegliere il giorno. "Il sabato è morto. Guardiamo al lunedì". E poi, il sabato è il "giorno della De Filippi". Il problema, ha ironizzato Fiorello, "è che la Rai è in un periodo di transizione. Io lo chiamo periodo 'trolley': tutti i direttori sono lì con il trolley  pronto in attesa di capire se ci sarà un governo. Io attendo lunedì... chiamerò Mattarella e mi dirà se c'è Di Maio, il 'toy boy' di Orietta Berti".

Immediata la telefonata di Orfeo, all'interno del gioco solito di Fiorello in cui sfoglia la rubrica del cellulare e chiama i personaggi famosi. "Sto facendo la formazione della Juventus e poi preparo valigie e scatoloni", ha scherzato il direttore generale della Rai. "Chi ti sostituirà? - ha chiesto Fiorello - Forse De Falco, quello della Concordia?". Comunque, ha concluso, "non ti preoccupare, quando finisci puoi venire a lavorare con me".

Un'ora e mezza di risate, tra telefonate andate a vuoto a Jovanotti, Carlo Verdone e Gianni Morandi (con annessa imitazione) e conversazioni a scena aperta con Urbano Cairo e Linus di Radio Deejay. Il tema è sempre lo stesso: il suo ritorno in tv. "Tutti mi chiedono quando torno in tv: mia moglie, mia figlia, persino il mio cane. La verità - ha ammiccato alla presidente Rai Monica Maggioni, seduta in prima fila - è che sono pigro, faccio cose che non m'impegnano. Ad esempio, faccio il programma per Radio Deejey da casa. La mia pigrizia m'impedisce di fare cose su Rai1, troppo impegnativo. Devi pensare i monologhi, fare le riunion...". E, alla fine, una promessa: "Tornerà fra due anni qui a Dogliani, mi alterno a mio fratello Beppe". Un Fiorello deve pur esserci.
 

 

Scritto da 
  • Valentina Innocente
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sky profits

Emmy 2018, "Game of Thrones" guida le nomination, ma Netflix batte Hbo

Con 112 candidature, la piattaforma di streaming supera per la prima volta la tv via cavo

Uscita di Niccolò Bettarini dall'Ospedale Niguarda di Milano

Simona Ventura: "Aggressione a Niccolò punto di svolta per una nuova vita"

La conduttrice tv su Instagram parla dell'aggressione al figlio colpito con 11 coltellate: "Dio gli ha messo una mano sulla testa. Riesco solo a dire grazie"

RAI: presentazione Palinsesti autunno 2018 omaggio a Fabrizio Frizzi

Rai, presentati i palinsesti a Roma. Gli studi Dear sulla Nomentana dedicati a Frizzi

In arrivo le tre mini-serie 'Lorenzo il magnifico', 'Il Nome della Rosa' e 'L'Amica geniale'. Confermato Baglioni a Sanremo. Omaggio al conduttore tv scomparso lo scorso marzo

Milano, la presentazione dei palinsesti Rai 2018/2019

Licia Colò: "Basta con le polemiche, felice di tornare in Rai"

Dal 24 settembre condurrà il nuovo programma 'Niagara - Quando la natura fa spettacolo' su Rai 2