Lunedì 10 Settembre 2018 - 19:30

Editoria, Riffeser (Fieg) a Di Maio: "Serve confronto serio"

Il presidente degli editori respinge le accuse del vicepremier

Nona edizione di "Crescere tra le righe"

Il presidente della Fieg Andrea Riffeser Monti, in relazione alle dichiarazioni del vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, rigetta con forza l'affermazione che gli editori abbiano le "mani in pasta ovunque nelle concessioni di Stato" e ribadisce la pronta ed immediata disponibilità a un serio confronto in Parlamento con tutte le forze politiche per analizzare e discutere il futuro della carta stampata.

Come ufficialmente sostenuto anche dal sottosegretario con delega all'Editoria, Vito Crimi, è necessario traghettare il settore per i prossimi dieci anni. "Mi auguro - ha ribadito Riffeser - che si ricerchi nel Parlamento la massima condivisione sulla riforma in modo da dare certezze alle imprese, considerando il ruolo fondamentale della stampa e del lavoro dei giornalisti che richiede, sempre più, adeguate risorse e mezzi. Resta prioritario poter continuare ad informare i cittadini nella maniera più obiettiva, potendo disporre di aziende sane e libere da condizionamenti, tutelando gli oltre 60.000 addetti di tutta la filiera dell'informazione". 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

CHINA-TECHNOLOGY

Gli editori contro i colossi di internet per riforma copyright

Secondo la proposta di riforma, Google, Fb e gli altri dovrebbero condividere le loro entrate commerciali con chi effettivamente produce le notizie e le fotografie