Lunedì 31 Luglio 2017 - 11:15

È morta l'attrice Jeanne Moreau, simbolo del cinema francese

Icona degli anni 50, era nata a Parigi nel 1928. Indimenticabile in 'Jules e Jim' di François Truffaut e in 'Viva Maria' con Brigitte Bardot

Archival Entertainment

Si è spenta questa mattina nella sua casa di Parigi, l'attrice, regista e cantante francese Jeanne Moreau. Aveva 89 anni. Una lunga storia professionale e una personalità carismatica che hanno scandalizzato la Francia puritana e che le hanno fatto guadagnare il titolo di 'gran dama' del cinema francese.

Nata a Parigi il 23 gennaio del 1928, da padre francese e madre inglese, inizialmente studiò per diventare insegnante. Nonostante l'opposizione della famiglia, decise di abbandonare la carriera da professoressa per cimentarsi nella recitazione. A soli 19 anni fu ammessa nel prestigioso teatro parigino Comédie Française: il primo personaggio che interpretò sul palcoscenico, nel 1950, fu quello di una prostituta in 'Les Caves su Vatican'.

Ma a portarla alla notorietà fu prima 'Ascensore per il patibolo' di Louis Malle nel 1958, subito dopo, nel 1962, 'Jules e Jim' di Francois Truffault. Da qui in poi i media francesi la identificano come la musa della Nouvelle Vague. Il riconoscimento più importante fu quello come miglior interpretazione femminile al Festival di Cannes, nel 1960, per 'Moderato cantabile' di Peter Brook. Poi, nel 1992, il Leone d'Oro a Venezia per la carriera. Tanti i grandi registi con cui lavorò: da Luis Bunuel in 'Il diario di una cameriera', fino a Wim Wenders e Luc Besson, passando per Orson Welles che, dopo averla diretta in 'Il processo', 'Falstaff', 'Storia immortale' e 'The Deep', la definì "la migliore attrice del mondo'. E fu proprio Welles ad incoraggiarla a spostarsi dietro la macchina da presa e che la spronò a dirigere 'Lumiere' e 'L'adolescente'.

Per quanto riguarda la sua vita privata, la Moreau si sposò nel 1949 con il regista francese Jean-Louis Richard, da cui ebbe il figlio Jerome. Divorziò dopo un solo anno e, dopo una breve relazione con Teodore Rubanis, si risposò nel 1977 con il collega regista William Friedkin. Tante le sue conquiste, fra cui Malle e Pierre Cardin. "Ho sedotto molti uomini - raccontava l'attrice - mi sono sempre avvicinata a uomini di talento".

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cinema, nasce categoria film "non adatti ai minori di 6 anni"

Nuove tutele per i più piccoli: anche le pubblicità in sala dovranno adattarsi

FILE PHOTO: John Lasseter Chief Creative Officer of Walt Disney and Pixar Animation Studios during the North American International Auto Show in Detroit

Molestie, il capo della Pixar John Lasseter lascia per sei mesi: "Chiedo scusa"

Due collaboratori a "Toy Story 4" avrebbero lasciato il progetto dopo una serie di avances non gradite

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'