Martedì 12 Settembre 2017 - 20:30

Ddl Antifascismo, ok della Camera: la proposta Fiano passa al Senato

La proposta di legge sul reato di propaganda del regime fascista con 261 sì, 122 no

Camera dei Deputati - Legge per l'introduzione del reato di propaganda fascista

L'aula della Camera ha approvato la proposta di legge sul reato di propaganda del regime fascista con 261 sì, 122 no.  La riforma di legge targata Fiano, che ha avuto l'ok della Camera e ora passa al Senato prevede l'introduzione dell'articolo 293-bis del codice penale che punisce "chiunque propaganda le immagini o i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco".

Una norma che estende la legge Scelba del 1952 e poi la Mancino del '93, portando la legislazione a contemplare anche gesti individuali da punire come il saluto romano, la diffusione di gadget ("produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli" del fascismo e del nazismo). La nuova legge prevede "la reclusione da sei mesi a due anni" per questa fattispecie di reato, inoltre "la pena è aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici". Dopo il via libera della Camera, al Senato, come sempre, gli equilibri sono più precari e dipendono dalle posizioni che prenderanno il gruppo Misto e Svp. 
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Incontro nazionale di Campo Progressista

Centrosinistra, Fassino incontra Pisapia: "Significativo passo avanti"

Il leader di Campo progressista: "Prodi mi ha detto di proseguire il percorso per l'unità"

Ostia, ballottaggio M5S-Cdx tra allarme sicurezza e incubo astensionismo

Un voto che, a suo modo, rappresenta un test di rilevanza nazionale

Dibattito confronto tra le candidate presidenti del X Muncipio

Ostia,ballottaggio blindato ma si chiude senza big. Scintille Meloni-M5S

Al primo turno la candidata pentastellata Di Pillo è stata la più votata con il 30,21%, seguita da quella del centrodestra Picca con il 26,68%

Paolo Gentiloni e Walter Veltroni alla presentazione del libro "Quando"

Gentiloni: "Il centrosinistra sia largo e unito"

Il premier avverte: "Rifugiarsi nella nostalgia del passato è un rischio drammatico"