Venerdì 12 Gennaio 2018 - 15:45

Consip, procura chiede proroga indagini per ministro Lotti

Lotti è accusato di violazione del segreto istruttorio e favoreggiamento

CONI. Cerimonia di consegna dei Collari d'oro al merito sportivo

La procura di Roma ha chiesto la proroga delle indagini sul ministro dello Sport Luca Lotti nel caso Consip. Il fascicolo che ha scatenato polemiche su uno dei fedelissimi di Matteo Renzi, è stato aperto il 21 dicembre del 2016 a Napoli e subito inviato a Roma. L'indagine, a questo punto, è destinata a chiudersi dopo le elezioni del 4 marzo.

Lotti è accusato di violazione del segreto istruttorio e favoreggiamento, per le informazioni arrivate ai vertici Consip durante le indagini sulla centrale acquisti della pubblica amministrazione. L'iscrizione del ministro sul registro degli indagati risale al 21 dicembre del 2016, il giorno dopo l'audizione, davanti agli inquirenti di Napoli, nella quale l'ex ad di Consip Luigi Marroni aveva ammesso di aver saputo dal ministro dell'indagine in corso sulla centrale acquisti della pubblica amministrazione. Il fascicolo passò subito a Roma per competenza e il 27 dicembre il ministro si presentò a Piazzale Clodio per essere sentito dagli inquirenti.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Roma, Enzo Moavero Milanesi riceve Ghassan Salamé

Migranti, anche Moavero replica all'Onu: "Accuse inappropriate, sono amareggiato"

Bachelet: "In Italia troppi casi di razzismo, invieremo un team". Salvini: "Non accettiamo lezioni"

Il "cavallo morente" simbolo della Rai in Viale Mazzini

Rai, Foa verso secondo giro: atteso il 'sì' di Berlusconi a Salvini

Torna in pole il nome del consigliere anziano già candidato dal governo gialloverde

Affido condiviso, al via riforma. Assegno di mantenimento addio

In Senato la nuova proposta di legge che coinvolge 800mila i minorenni e 4milioni di coppie separate con figli

Salvini ospite all'evento Change

Salvini: "Ci chiameremo Lega. Rateizzare fondi? Sono soldi che non ho"

Il leader del Carroccio tira dritto: "Uno è colpevole alla fine del giudizio e vedremo come andrà a finire. Il sequestro preventivo è bizzarro"