Martedì 24 Luglio 2018 - 16:00

Antiquariato, in edicola il numero di agosto interamente dedicato gli anni '40 e '50

Un periodo cruciale che ha come estremi temporali gli anni dell'immediato dopoguerra e quelli della rinascita nazionale

È tempo di Modernariato! Appuntamento in edicola con il numero di agosto di "Antiquariato" – il mensile di Cairo Editore diretto da Michele Bonuomo - dedicato interamente agli Anni Quaranta e Cinquanta del Novecento.

"Un numero da collezione, quello che proponiamo questo mese, per attraversare gli Anni '40 e '50. Anni in cui si assiste a un dibattito accesissimo che portò al rinnovamento della pittura e della scultura e all'affermazione di un design di massa che seppe coniugare in maniera eccellente qualità funzionali, industriali e artistiche - dichiara Michele Bonuomo, da una decade alla guida della rivista più prestigiosa di settore - Uno spirito nuovo attraversò tutti gli ambiti creativi, dando forma a uno stile, a un gusto e a una produzione oggi ampiamente storicizzati e sempre più apprezzati e ricercati dal collezionismo internazionale".

Un periodo cruciale che ha come estremi temporali gli anni dell'immediato dopoguerra – caratterizzati dall'azzeramento dei linguaggi autarchici, che nel decennio precedente avevano marcato la produzione delle arti maggiori e minori e del gusto tout court – e quelli della rinascita nazionale contraddistinti, a loro volta, da una profonda volontà di riscatto e da una creatività nuova, ottimistica e in dialogo con il mondo. I suoi maestri furono, per citarne solo alcuni, Gio Ponti, Carlo Scarpa, Carlo Mollino, Ettore Sottsass, Ico Parisi, Osvaldo Borsani, Marco Zanuso.

Gli approfondimenti del numero monografico di "Antiquariato":

- Il mobile, dalle produzioni realizzate in collaborazione con artigiani e artisti, all’industrializzazione più sviluppata. Tra gli autori trattati: Borsani, Ponti, Mollino, Parisi e Fornasetti.

- Le ceramiche, dalle lavorazioni più legate alla tradizione di Guido Andlovitz e Giovanni Gariboldi, alle ‘invenzioni’ di Melotti, Fontana e Leoncillo.

- La pittura, i maggiori artisti dei due decenni, dal Realismo all’Astrattismo, all’Informale, con le opere dei protagonisti che resero uniche queste correnti: Guttuso, Afro, Tancredi, Vedova, Burri.

- La scultura, dai cavalieri di Marino Marini alle opere ritmiche ed evanescenti di Fausto Melotti, all’Astrattismo di Pietro Consagra e Francesco Somaini.

- Gli interni, Casa Ponti, l’appartamento milanese del grande designer, è un autentico manifesto dello stile abitativo e della creatività di quegli anni.

- Le automobili italiane e straniere, il successo del mercato automobilistico con le vetture che hanno fatto la storia: dalla Fiat Cinquecento alla Lancia Aurelia per arrivare alla Ferrari, dalla Jaguar alla Mercedes.

- Gli arazzi italiani e francesi, nel periodo postbellico l’arazzeria rinasce grazie all’attività di artisti che progettano appositamente per la tessitura, da Lurçat a Sironi, da Gromaire a Fornasetti.

- Luci d’autore, le lampade da tavolo e da sospensione dei maggiori designer, da Lelii a Sottsass, da Ingrand a Sarfatti.

- L’arte vetraria, capolavori in vetro realizzati per le maggiori fornaci muranesi da Scarpa a Bianconi, da Venini a Martens.

- I bijoux stranieri e italiani, dal boom statunitense con Trifari, Coro, Eisenberg e Miriam Haskell, alla rinascita francese e italiana postbellica con creazioni di Chanel e Coppola e Toppo.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ecco Mirrored Landscape: l'emozionante giardino di Gardenia

Dal 6 al 23 settembre in piazza Mascheroni a Bergamo il paesaggio rispecchiato, creato dalle designers Sarah Eberle e Anna Sbokou

Premio Cairo 2017 a MIlano

Premio Cairo 2018, tutti i selezionati al premio per gli artisti under 40

A ottobre sarà proclamato il vincitore tra i giovani 20 protagonisti della 19ma edizione

"Se mangi con le mani rimorchi di più". Casa Surace contro la plastica al mare | Video

Diciassette punti in collaborazione con Greenpeace per sensibilizzare sull'inquinamento delle spiagge

Enigmistica Mia, ogni settimana il 'Cruciverba firmato' da un vip

Nel prossimo numero l'editore Urbano Cairo firma come autore la 'cruci-intervista'