Martedì 14 Febbraio 2012 - 17:40

Angry birds arriva su Facebook: verso 800 milioni giocatori nel mondo

IMG

Giacarta (Indonesia), 14 feb. (LaPresse/AP) - Gli uccellini arrabbiati di Angry birds sono arrivati su Facebook in tutto il mondo. Lo annuncia Henri Holm, vicepresidente di Rovio Asia, società che ha creato il gioco molto popolare sugli smartphone, spiegando che per il lancio della nuova versione di Angry birds è stata scelta la capitale indonesiana Giacarta, "la città più connessa a Facebook in tutto il mondo". Oltre il 17% degli indonesiani, circa 240 milioni, ha infatti un account sul social network di Mark Zuckerberg. Holm ha dato voce alla speranza di raggiungere a livello mondiale gli oltre 800 milioni di giocatori fedeli. Il vicepresidente ha poi spiegato che l'introduzione di Angry birds su Facebook il giorno di San Valentino non è stata una scelta casuale. La festa degli innamorati potrebbe infatti portare a un aumento delle connessioni sociali tra famiglie, amici e, ovviamente, partner, facendo crescere le iscrizioni al gioco.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz

Libia, Fayez al-Sarraj parla con i giornalisti a Tripoli

Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"

Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storica svolta in Irlanda: sì al referendum sull'aborto

Il 66,4% degli elettori ha votato a favore dell'abrogazione del divieto costituzionale dell'interruzione volontaria di gravidanza. L'affluenza si è attestata al 64,1%