Mercoledì 23 Maggio 2018 - 09:45

Addio a Philip Roth: la vita dello scrittore in date

Dal suo primo romanzo di successo pubblicato nel 1969 al ritiro nel 2012

È morto Philip Roth, vincitore del premio Pulitzer nel 2002

E' scomparso, all'età di 85 anni, lo scrittore statunitense Philip Roth. Ecco le date chiave della sua vita.

19 marzo 1933: Roth nasce a Newark, in New Jersey;

1959: pubblica la raccolta di racconti 'Addio, Columbus e cinque racconti' che riceve il prestigioso US National Book Aeward l'anno successivo. Per Roth è il primo di una lunga serie di premi;

1959: sposa Margaret Martinson, dalla quale divorzia quattro anni dopo. Il suo secondo matrimonio, durato dal 1990 al 1995, è con l'attrice inglese Claire Bloom;

1969: pubblica 'Lamento di Portnoy', romanzo sessualmente esplicito che sarà anche il suo primo grande successo;

1979: esce 'Lo scrittore fantasma', il primo di una serie di romanzi narrati dal suo alter ego Nathan Zuckerman;

1998: Roth riceve il Premio Pulitzer per 'Pastorale americana', uscito nel 1997;

2005: diventa uno dei pochi scrittori viventi (il terzo) ad avere la sua opera completa pubblicata alla Library of America;

2010: esce il suo ultimo romanzo, 'Nemesis', che parla di una epidemia di poliomelite nel 1944;

2011: riceve il Man Booker International Prize per la sua carriera nella letteratura;

2012: si ritira, annunciando che smetterà di scrivere romanzi.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Premio Cairo 2018, la nuova prestigiosa giuria

Il 19° premio Cairo verrà assegnato il 15 Ottobre al Palazzo reale

Camilleri si racconta: "Quando pregai di non farmi senatore a vita"

Lunga intervista al romanziere su Vanity Fair

Festival Internazionale delle Letterature

Morto lo scrittore premio Nobel V.S. Naipaul: aveva 85 anni

Scrisse oltre 30 libri, molti incentrati sui traumi del cambiamento post-coloniale. L'Academy: "Era un circumnavigatore letterario dalla voce inimitabile"

Gallavotti vince premio Henri Poincaré per fisica matematica

È il primo italiano ad aver ricevuto il riconoscimento